Minori scomparsi: Accordo tra Polizia di stato e sistema Amber Aler Europa

Si rafforza la collaborazione tra istituzione per la ricerca di minori scomparsi. La Polizia di Stato – Direzione Centrale Anticrimine -, in Roma in data odierna, ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la fondazione AMBER ALERT EUROPE. Questo protocollo rafforza ancora di più gli accordi precedentemente avviati tra le due istituzioni.

AMER ALERT EUROPA è una fondazione che aiuta a salvare i bambini scomparsi a rischio collegando le forze dell’ordine con altri esperti di polizia e con il pubblico in tutta Europa,  riunisce 42 organizzazioni ufficiali, autorità pubbliche ed entità commerciali di 26 paesi. La fondazione contribuisce attivamente al dibattito politico nazionale e dell’UE sul salvataggio dei bambini scomparsi. AMBER Alert Europe facilita ufficialmente anche la Police Expert Network on Missing Persons (PEN-MP) , composta finora da oltre 80 esperti provenienti da 30 paesi, e la Task Force on AMBER Alerts. Gli obiettivi di AMBER Alert Europe sono sostenuti da 465 membri del Parlamento europeo.

“I bambini scomparsi – continua il comunicato– sono soggetti estremamente vulnerabili, perché i rischi che corrono sono, qualunque siano le circostante della scomparsa, significativi; per questo la Polizia di Stato è da sempre impegnata in attività il cui intento è quello di rafforzare la tutela dei bambini, anche attraverso quegli strumenti che utilizzano nuove tecnologie per rivolgersi direttamente ai cittadini”.

Immaginate di perdere vostro figlio in un’area pubblica? Può essere spaventoso, anche se è solo per un secondo. È una sensazione familiare per la maggior parte dei genitori, quel battito incontrollabile del tuo cuore quando tuo figlio si è allontanato nel parco giochi. Ma cosa succede quando tuo figlio non torna dopo pochi minuti faticosamente lunghi? Ogni bambino scomparso ha una storia.

Entrambe le parti con questa partnership, a livello operativo e strategico, puntano alla salvaguardia e alla tutela dei minori, “attraverso lo scambio di informazioni e l’assistenza in caso di bambini scomparsi, ponendo così le basi per una cooperazione feconda e durevole.

Anche l’associazione Penelope è impegnata nell’assistenza delle famiglie degli scomparsi e naturalmente porrà in essere ogni tipo di collaborazione affinchè la ricerca degli scomparsi sia più capillare possibile.

 Franco Marella

Promo