BariSeranews

Noicàttaro. Un riconoscimento per gli operatori dell’Hub vaccinale

127 Visite

“Un riconoscimento che va oltre la professionalità ma che denota l’umanità e il sacrificio di quanti non si sono tirati indietro durante quella che è stata combattuta come una guerra. E, proprio come in guerra, chi ha potuto ha dato una mano all’altro”. Lo ha dichiarato il sindaco di Noicàttaro Raimondo Innamorato durante la cerimonia di consegna degli attestati di riconoscenza e encomio agli operatori che hanno prestato servizio nell’Hub vaccinale allestito nel Palazzetto dello Sport di Noicàttaro e che hanno messo a disposizione della collettività le proprie professionalità, anche nel periodo più duro della pandemia.

 

Alla cerimonia ha partecipato il personale sanitario vaccinatore dell’Hub, il comandante della Polizia Locale e le associazioni che hanno prestato servizio come volontari: Protezione Civile, Sos Onlus Bari, Associazione Nazionale Carabinieri e i volontari attivi nei progetti utili alla collettività (Puc) e percettori del ReD. Nei 28 giorni di attivazione dell’Hub vaccinale a Noicàttaro sono state eseguite 8300 vaccinazioni. A queste si aggiungono le vaccinazioni effettuate sui pazienti fragili dai medici di medicina generale.

 

“La capacità, la passione e l’altruismo che queste persone hanno dimostrato è stato messo a disposizione della comunità e questo gesto non sarà dimenticato”, ha concluso il sindaco.

Promo