Xylella: Pentassuglia, servono 700 milioni per rigenerazione

“Sono convinto che insieme possiamo dare nuove chance di rinascita a un territorio, il Salento, dalle potenzialità straordinarie messe purtroppo a rischio da una fitopatia, la Xylella, che ci induce a riprogrammare misure e risorse. Oggi, tutti insieme, istituzioni, associazioni, imprese, abbiamo dimostrato di avere una visione comune, unica strada percorribile per sanare un’economia e un paesaggio rurale che meritano immediati interventi di rilancio”. Lo ha dichiarato l’assessore regionale pugliese all’Agricoltura Donato Pentassuglia, al termine del primo tavolo di progettazione agro-ambientale che si è tenuto a Lecce.

“Come Regione – ha aggiunto – abbiamo costituito un qualificato e valido comitato scientifico di supporto ad azioni e politiche di investimento innovative per l’agricoltura salentina. E stiamo lavorando alacremente per risarcire gli olivicoltori colpiti dalla Xylella impegnando quante più risorse possibili al fine di garantire liquidità per una loro ripresa. L’interlocuzione con il ministero, per la parte agricola, sarà utile per riuscire a soddisfare le nostre istanze perché siano destinati ulteriori 700 milioni di euro che ci consentano di dare piena attuazione al Piano di rigenerazione olivicola”.

“E’ stata una giornata – ha spiegato l’assessora regionale all’Ambiente Anna Grazia Maraschio – in cui abbiamo raccontato cosa stiamo facendo, ma soprattutto abbiamo ascoltato le istanze dei territori attraverso la voce delle associazioni di categoria, dei sindacati, degli ordini professionali, delle associazioni ambientaliste, di tutti i portatori di interesse. Insieme al prezioso lavoro dell’assessore Pentassuglia stiamo provando a fare sintesi tra richieste, proposte e soluzioni incisive per rendere immediatamente cantierabili le azioni poste sull’odierno tavolo”.

Promo