4 novembre a Giovinazzo

Un evento celebrativo “speciale” quello vissuto quest’anno, non solo per il centenario del Milite Ignoto, ma per le emozioni a fior di pelle regalate dalle scolaresche intervenute questa mattina in Villa Comunale.
Alla presenza delle autorità civili e militari c’è stato il tradizionale alzabandiera con l’esecuzione dell’inno nazionale, del silenzio militare e della canzone del Piave.
A seguire, la deposizione della corona d’alloro ai piedi della scultura bronzea del Milite Ignoto.
Il Presidente del Consiglio, Alfonso Arbore, ha dato lettura della delibera del Consiglio comunale con cui é stata conferita la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.
Al maresciallo capo Ruggiero Filannino, comandante della Stazione Carabinieri di Giovinazzo, il Sindaco Tommaso Depalma ha consegnato il crest della città di Giovinazzo.
Il momento di preghiera in memoria del Milite Ignoto é stato affidato a don Pietro Rubini, parroco di S. Domenico.
Ma sono stati i bambini ad impreziosire questa giornata commemorativa cantando “Imagine” di John Lennon.

Anche Giovinazzo, dunque, si è unita idealmente alla cerimonia di questa mattina avvenuta all’Altare della Patria a Roma facendo riecheggiare le parole del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: “In questo giorno il pensiero va a quanti hanno sofferto, sino all’estremo sacrificio, per lasciare alle giovani generazioni un’Italia unita, indipendente, libera, democratica”

Promo