Scuola. Puglia, Gesualdo (psicologi): «Serve una rete per aiutare i ragazzi»

Il presidente dell’ordine degli psicologi di Puglia Vincenzo Gesualdo rinnova il suo invito alle istituzioni, soprattutto scolastiche, a creare una rete di esperti a disposizione di alunni e insegnanti per prevenire e supportare i momenti di crisi. “Non è la prima volta – dichiara – in cui parliamo della necessità di essere presenti nelle scuole, a diretto contatto con studenti e professori, ma questa volta si rende necessario un intervento rapido”.

“Dal bullismo ai disturbi alimentari, passando per la depressione infantile, dobbiamo accompagnare insegnanti e genitori nella corretta gestione di situazioni potenzialmente pericolose”, aggiunge sottolineando che “è necessario fare un passo indietro e mettere da parte i modelli di competitività che inevitabilmente portano a sviluppare aggressività tornando ai modelli di appartenenza e di collaborazione. In questo la scuola deve avere un ruolo decisivo”.

Grazie al protocollo sottoscritto dal consiglio nazionale dell’ordine degli psicologi e dal ministero dell’Istruzione, le scuole hanno la possibilità di sfruttare uno strumento utile per attivare servizi di supporto psicologico: “Nel segno di un percorso collaborativo con gli uffici scolastici regionali – conclude -, siamo pronti ad attuare interventi di assistenza psicologica in quegli istituti che dovessero avvertire l’esigenza di attivare strategie di supporto per l’insorgenza di forme di disagio e malessere tra gli studenti”.

Promo