BariSeranews

«Se il tuo fratello commetterà una colpa, rimproveralo», il caffè spirituale di mons. Savino

79 Visite

CAFFÈ SPIRITUALE
LUNEDÌ, 08 NOVEMBRE 2021
LUNEDÌ DELLA XXXII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO DISPARI)
====☕====

—–•••—–

«Giunga fino a te la mia preghiera,
tendi l’orecchio alla mia supplica, Signore.» (Sal 87,3)

«L’eterno riposo dona loro, o Signore, e splenda ad essi la luce perpetua. Riposino in pace. Amen.»

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO
Se sette volte ritornerà a te dicendo: “Sono pentito”, tu gli perdonerai.
✠ Dal Vangelo secondo Luca
(Lc 17,1-6).
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«È inevitabile che vengano scandali, ma guai a colui a causa del quale vengono. È meglio per lui che gli venga messa al collo una macina da mulino e sia gettato nel mare, piuttosto che scandalizzare uno di questi piccoli. State attenti a voi stessi!
Se il tuo fratello commetterà una colpa, rimproveralo; ma se si pentirà, perdonagli. E se commetterà una colpa sette volte al giorno contro di te e sette volte ritornerà a te dicendo: “Sono pentito”, tu gli perdonerai».
Gli apostoli dissero al Signore: «Accresci in noi la fede!». Il Signore rispose: «Se aveste fede quanto un granello di senape, potreste dire a questo gelso: “Sràdicati e vai a piantarti nel mare”, ed esso vi obbedirebbe».

MEDITAZIONE
Asterio di Amasea (? – ca 410)
vescovo
Omelia 13; PG 40, 355ss

“Se un tuo fratello pecca, … perdonagli”

Voi (…) che siete duri e incapaci di dolcezza, imparate la bontà dal vostro Creatore e non siate giudici e arbitri aspri dei vostri simili, finché non venga Colui che rivelerà le mancanze dei cuori e assegnerà, Lui, il Maestro Onnipotente, a ciascuno il suo posto nella vita dell’Aldilà. Non esprimete giudizi severi, per non essere giudicati allo stesso modo e trafitti dalle parole della vostra bocca come da denti appuntiti. Perché è contro questo tipo di offesa che le parole del Vangelo sembrano metterci in guardia: “Non giudicate e non sarete giudicati” (Lc 6,37). Dicendo questo, non esclude il discernimento e la saggezza; quello che chiama giudizio è una condanna troppo severa. Perciò, alleggerite il più possibile il peso della vostra misura, se non volete che le vostre azioni pesino troppo sul piatto, quando le nostre vite saranno pesate, come su una bilancia, nel giudizio di Dio… Non rifiutate di mostrare misericordia, per non essere esclusi dal perdono quando voi stessi ne avrete bisogno.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Dio onnipotente e misericordioso,
allontana ogni ostacolo nel nostro cammino verso di te,
perché, nella serenità del corpo e dello spirito,
possiamo dedicarci liberamente al tuo servizio. Per Cristo nostro Signore. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

******
«Risplendete come astri nel mondo,
tenendo salda la parola di vita.» (Fil 2,15d.16a)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.
+ don Francesco

Promo