Come cambia il codice della strada? Tutte le novità

Entra in vigore da oggi, con novità importanti, il nuovo codice della strada. E sono previste novità importanti sotto molti aspetti. Vediamo quali:

 

LANCIO DI RIFIUTI

Aumenta la sanzione per chi è sorpreso a lanciare dal finestrino rifiuti o qualsiasi altro materiale: sanzioni dai 216 agli 866 euro.

TELEFONI, SMARTPHONE, PC E TABLET

Non ci saranno sospensioni di patente al primo colpo, ma multe per chi è alla guida non solo con telefonini, ma anche con smartphone, computer portatili, notebook, tablet e dispositivi analoghi che comportino anche solo temporaneamente l’allontanamento delle mani dal volante”.

PARCHEGGI ROSA

Sono previsti spazi riservati alle donne in stato di gravidanza e ai genitori con figli sotto i due anni. La segnaletica deve essere prodotta.

PARCHEGGI BLU E DISABILI

I disabili, qualora non trovassero spazio nei posti a loro riservati, potranno occupare gratuitamente le strisce blu. Raddoppia la multa: per chi occupa uno spazio abusivamente la sanzione potrà arrivare a 672 euro, partendo da 168.E triplicano i punti decurtati dalla patente per chi sosta senza averne diritto: da due diventano sei.

MONOPATTINI

Il limite di velocità per i monopattini scende da 25Km/h a 20 Km/h e a 6 Km/h nelle aree pedonali. Non si può circolare con il monopattino né parcheggiarlo sui marciapiedi. Ma solo ed esclusivamente nelle aree individuate dai Comuni e negli stalli per biciclette e ciclomotori. Entreranno con gradualità – frecce e freni su entrambe le ruote. Il testo consente ai mezzi di percorrere anche statali e provinciali e non più solo strade urbane e piste ciclabili.

PATENTE E FOGLIO ROSA

Il foglio rosa ha validità estesa fino a 12 mesi, diventano tre i tentativi per poter cercare di superare l’esame per ottenere la patente. E chi percepisce determinati sussidi come il reddito di cittadinanza può ricevere fino a 1000 euro per pagare le spese di scuola guida. Vale soprattutto per gli under 35.

DOCUMENTI

Qualora non si disponga dei documenti di guida si può essere multati, ma si può risalire comunque all’identità del conducente che cosi non dovrà presentarsi in alcun ufficio per dimostrare di essere in possesso degli stessi: “L’invito a presentarsi per esibire i documenti  non si applica nel caso in cui l’esistenza e la validità della documentazione richiesta possano essere accertate tramite consultazione di banche di dati o archivi pubblici o gestiti da Amministrazioni dello Stato accessibili da parte degli organi di polizia stradale, ad eccezione delle ipotesi in cui l’accesso a tali banche di dati o archivi pubblici non sia tecnicamente possibile al momento della contestazione”

NIENTE PUBBLICITA’ SESSISTA

Vietate, sia su strada che su veicoli, tutte le forme di pubblicità sessista o lesiva del rispetto delle libertà individuali, dei diritti civili e politici, del credo religioso o dell’appartenenza etnica oppure discriminatori con riferimento all’orientamento sessuale, all’identità di genere o alle abilità fisiche e psichiche.

Promo