Regione. Amati (Pd): «Lopalco? E’ andato via perchè Emiliano non gli fa toccare la palla»

“Lopalco si è dimesso perché Emiliano non gli fa giustamente toccare palla, assegnando tutti i compiti ai dirigenti e ai funzionari, perché la scienza dell’amministrazione pubblica presuppone grandi disponibilità al lavoro e conoscenza delle norme e dell’organizzazione di strutture complesse. Ma se ha qualcosa da rimproverare a Emiliano, che ha tutta la mia solidarietà e il mio sostegno, non strumentalizzi più i casi dei poveri bimbi e delle loro famiglie”.

È il commento del presidente della commissione Bilancio e consigliere regionale del Pd, Fabiano Amati alle dichiarazioni affidate ai social di Pier Luigi Lopalco relative alle dimissioni e alla vicenda del farmaco per il bimbo affetto da Sma1. Medicinale che per l’esperto sarebbe non efficace per le condizioni del piccolo oltre che costoso.

“A tutela di Paolo e di tutti i bimbi malati di Sma rispondo alle vergognose illazioni dell’assessore Lopalco, prive di prova scientifica, decisamente incoscienti e finalizzate ad una terribile strumentalizzazione – aggiunge Amati – nemmeno nell’Urss di Stalin avrebbero capovolto la verità dell’audizione con i medici di Boston, che a mia domanda specifica rispondevano di aver riscontrato benefici non soggettivi e che nessuno dei cinque bimbi era deceduto”. “E su questo non c’è la mia parola contro quella di Lopalco ma la registrazione integrale dell’audizione che metto a disposizione di chiunque lo voglia”, conclude.

Promo