Xylella, Coldiretti: «In Puglia 1150 ulivi infetti da abbattere»

Sono 1.150 gli ulivi infettati dalla Xylella che dovranno essere abbattuti. Lo rende noto Coldiretti Puglia sulla base dei dati raccolti da infoxylella. “Nelle aree rurali di Fasano, Ostuni, Carovigno e Monopoli sono presenti 250mila ulivi- sostiene Savino Muraglia, presidente di Coldiretti Puglia – che potrebbero entrare a far parte del patrimonio dell’Unesco ed è impensabile che questo immenso patrimonio vada perduto”.

La mancata tempestività negli espianti – fa sapere Coldiretti Puglia – ha lasciato attivi focolai e fonti di inoculo che hanno determinato la diffusione della malattia. Il contagio della Xyella ha già provocato con 21 milioni di piante infette una strage di ulivi, lasciando un panorama spettrale – conclude l’associazione – con oltre 8mila chilometri quadrati di territorio colpito dalla fitopatologia pari al 40% del territorio regionale.

Promo