Popolare Bari: Ruocco, obiettivo ristori azionisti traditi

– La presidente della Commissione Parlamentare d’Inchiesta sulle banche Carla Ruocco promette di proporre “un emendamento o una bozza di legge” per assicurare un intervento dello Stato a favore degli azionisti traditi della Banca Popolare di Bari. E’ quanto afferma il Comitato Indipendente degli Azionisti della Banca Popolare di Bari a seguito di un incontro che si e’ tenuto i giorni scorsi con la Parlamentare. Tra gli interventi promessi da Ruocco agli azionisti figura la richiesta di un “nuovo e diverso intervento transattivo o di conciliazione all’attuale Cda della BPB, ampliando di gran lunga i parametri estremamente restrittivi fino ad oggi proposti”.

Seguono l’avvio di “un giusto tavolo di conciliazione”, e l’esecutività delle sentenze dell’Arbitro delle controversie finanziarie (Acf), “quasi tutte favorevoli agli azionisti”, secondo quanto riferito dallo stesso Comitato.

Ruocco infine ha affermato che “interverrà a livello Europeo per il riconoscimento del danno subito dalla Bpb per l’affaire Tercas”. “In funzione della prossima audizione presso la Commissione Bicamerale dell’Ad del Mediocredito Centrale (Mcc) e del ministro dell’Economia Daniele Franco – conclude il Comitato degli Azionisti indipendenti della Banca Popolare di Bari in una nota – si auspica la fine di una discriminazione nei confronti dei risparmiatori truffati dalle Banche Popolari ed il conseguente ristoro nei tempi e nei modi che saranno definiti”.

Promo