Congresso dentisti, resoconto del XXVI Dentalevante – XVIII Memorial Giuseppe Sfregola

Si è conclusa ieri la XXVI edizione di Dentalevante – XVIII Memorial Giuseppe Sfregola, tenutasi al The Nicolaus Hotel di Bari durante tutto lo scorso weekend. Il consueto evento congressuale, organizzato dall’Associazione Nazionale Dentisti Italiani (ANDI) di Bari e Bat, ha posto il benessere del paziente al centro dell’attenzione e proposto un programma scientifico declinato in particolare sulle nuove tecnologie. Argomenti che sono stati affrontati nel corso di sessioni parallele dedicate all’odontoiatria, all’ortodonzia, all’odontotecnica, all’igiene dentale e gli Assistenti di Studio Odontoiatrico (ASO) personale di segreteria, nella consapevolezza dei numerosi aspetti che concorrono a preservare un sorriso sano e luminoso.

«Dentalevante è stata l’occasione per ribadire, anche nel delicato periodo della quarta ondata della pandemia, la sicurezza dello studio odontoiatrico – ha affermato con soddisfazione il Presidente Nazionale di ANDI, Professor Carlo Ghirlanda, in apertura dell’evento – confermando la grande sicurezza e la grande competenza nella gestione del rischio, anche biologico e anche sanitario che gli studi odontoiatrici oggi in Italia riescono a realizzare a tutela dei propri pazienti. È stato anche occasione per l’approfondimento di ulteriori competenze in un nuovo settore dell’odontoiatria che si sta sviluppando, la digitalizzazione, in un momento in cui si va verso un’odontoiatria sempre più verde, e anche a garanzia di una maggiore sostenibilità dell’accesso alle cure per i pazienti».

«La XXVI edizione di Dentalevante ha rappresentato un momento di formazione, di socializzazione, ma anche di solidarietà. Abbiamo avuto l’occasione di ritrovarci in presenza, dopo due anni, a causa della pandemia, durante la quale noi medici odontoiatri siamo stati in grado di gestire correttamente i dispositivi di protezione individuale, oltre che ad arginare e contrastare la diffusione del Covid all’interno dei nostri studi – ha rimarcato il Presidente ANDI Bari Bat, dott. Fabio De Pascalis. E ha aggiunto: «La formazione è fondamentale: noi medici odontoiatri siamo abituati a formarci da sempre, indipendentemente dagli obblighi che ci impone il Ministero della Salute. La Medicina Odontoiatrica italiana è considerata la migliore al mondo e questo sia in ambito terapeutico sia sotto il profilo della gestione degli studi odontoiatrici”.

Un’edizione ricca di novità quella 2021 di Dentalevente, a partire dal concorso “Disegna la mascotte di Dentalevante”; la mascotte è destinata a coinvolgere le giovani generazioni nella scoperta di tutte le azioni necessarie a prevenire e preservare la salute della bocca e il sorriso. Il concorso è stato vinto dalla piccola Ilary Garrisi, premiata sabato per il suo disegno, scelto fra i 75 pervenuti da tutte le scuole secondarie di primo grado della regione. Ilary, che frequenta la IIa, ha permesso all’Istituto Comprensivo “A. Diaz” di Vernole con Castri di Lecce di aggiudicarsi un buono spesa del valore di € 500,00 da spendere in libri. Sempre nella giornata di sabato una divertente riffa ha animato l’evento congressuale con l’estrazione degli otto premi messi a disposizione dagli sponsor Sunstar, Voco, Colgate e da Meeting Planner srl.

Dentalevante ha lanciato anche un forte messaggio di solidarietà, coinvolgendo i partecipanti in un torneo di beneficienza di Calcio Balilla Umano, svoltosi nel centro congressi del ‘The Nicolaus Hotel’ nella giornata di domenica. Il ricavato è stato destinato all’acquisto di buoni spesa per sostenere le attività delle suore di Maria Ausiliatrice (egregiamente rappresentate in campo dalla fortissima suor Isa) che assistono famiglie bisognose nel quartiere San Girolamo di Bari.

Dopo una dura battaglia sportiva, che ha coinvolto i partecipanti di Dentalevante e le loro famiglie, si è imposta la ‘Squadra Blu’ rappresentata dal presidente ANDI Bari Bat, Fabio De Pascalis che, subito dopo l’affermazione, ha consegnato i buoni spesa.

Promo