Covid: ipotesi ‘conta persone’ per riti San Nicola a Bari

Potrebbe essere organizzato con un sistema di “conta persone”, per evitare assembramenti, l’accesso alla cittadella Nicolaiana, nel centro storico di Bari, la mattina del 6 dicembre, in occasione dei riti per il patrono San Nicola che aprono gli eventi del Natale barese. Oggi si e’ svolto in Prefettura a Bari il Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica per affrontare proprio i temi relativi all’organizzazione degli eventi pubblici previsti a dicembre. Per quanto riguarda le celebrazioni religiose, il Comune con la Questura e i Padri Domenicani valuteranno in un incontro specifico possibili azioni di contingentamento all’area della cittadella Nicolaiana per i festeggiamenti rituali della mattina del 6 dicembre e, tra le ipotesi, c’e’ quella di limitare il numero di accessi. La tradizionale processione serale della statua del santo, come gia’ comunicato nei giorni scorsi dal Comune, quest’anno sara’ sostituita dal passaggio della statua del patrono all’interno della cosiddetta “San Nicola mobile”, senza alcun corteo. Nei prossimi giorni il Comune con i Padri Domenicani definiranno tragitto e limitazioni relative al percorso. Anche per l’evento di illuminazione dell’albero di Natale, sempre la sera del 6 dicembre, si sta lavorando ad una differente organizzazione rispetto alle precedenti manifestazioni, cosi’ da disincentivare eventuali forme di assembramento, sempre ricordando che la normativa nazionale prevede l’obbligo di mascherina anche all’aperto in situazioni di affollamento.

Promo