Scuola. Associazione Priorità: «In Puglia adottare nuove procedure anti covid»

“Serve che Asl e scuola rendano operative le nuove procedure anti covid”. È quanto chiede l’associazione Priorità alla scuola che considera “insoddisfacente la gestione dei casi covid nella scuola dell’infanzia” perché “ancora una volta non è accompagnata da alcuna misura per riparare i danni da quarantena per i minori o per sostenere le famiglie private dei servizi scolastici anche per lunghi periodi”.

L’associazione parteciperà allo sciopero pugliese di domani “durante il quale gli studenti e le studentesse scenderanno in piazza per denunciare per l’ennesima volta le carenze strutturali del nostro sistema educativo. Scuole pericolanti, mancanza di interventi nell’edilizia scolastica e classi pollaio, trasporti affollati e insufficienti, didattica nozionistica e assenza di revisione dei programmi scolastici, mancanza di investimenti per il benessere psicologico nei luoghi della formazione, per l’apertura di sportelli socio-sanitari, anti-molestia e per l’educazione sessuale”.

Promo