Bari. La Guardia Costiera illustra compiti istituzionali ed attività del corpo. II° corso di addestramento base di Frontex

Bari. Dal 26 al 30 aprile i 165 frequentatori del Secondo Corso di addestramento Base del prestigioso Standing Corps dell’European Border and Coast Guard Agency – Frontex hanno svolto una field visit a bordo di Nave Luigi Dattilo e presso la sede della Direzione Marittima di Bari – 6° M.R.S.C. Centro Secondario di Soccorso Marittimo.

Nell’occasione, i trainees del Corso di addestramento di Frontex, iniziato lo scorso ottobre presso la Legione Allievi della Guardia di Finanza di Bari, accompagnati dal Capitano di Fregata Paolo Majoli, Frontex Commander e coordinatore del corso per conto dell’Agenzia Europea Frontex, hanno avuto l’opportunità di effettuare un’intensa attività di familiarizzazione con uomini e mezzi della Guardia Costiera Italiana.

L’attività è proseguita con un’uscita in mare, durante la quale i frequentatori hanno potuto assistere alle evoluzioni delle unità veloci della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza e ad una dimostrazione delle rispettive capacità nautiche e di impiego.

Rientrati in porto, presso la sede della Direzione Marittima di Bari, accolti dal personale del Reparto Operativo, i corsisti hanno visitato la Sala Operativa ed effettuato una visita virtuale alla sede della stazione satellitare del Corpo, sede del Cospas-Sarsat: esempio unico sul territorio nazionale di sito satellitare dedicato al S.A.R., dotato di moderni apparati tecnologici necessari a condurre le attività di ricezione, valorizzazione e trattazione dei segnali di allarme satellitari per la salvaguardia della vita umana in mare.

La Direttrice del Capacity Building Division dell’Agenzia Frontex, Dottoressa Aija Kalnaja, presente a bordo di Nave Dattilo durante la visita, ha espresso parole di profondo apprezzamento per l’accoglienza accordata ai frequentatori del corso e per l’operatività che la Guardia Costiera italiana.

Franco Marella

Promo