“Ddl Zan: ieri, oggi e domani”: questa domenica al Demodè il confronto tra artisti, politici e attivisti

Il DDL Zan fa discutere e soprattutto invita ad un acceso confronto fra le parti, perché prima della politica vengono i diritti umani in qualità di importanza. Domenica 21 novembre, alle ore 20, si terrà al Demodé di Modugno il dibattito su questo argomento. 

Di seguito, vi proponiamo il comunicato legato all’evento: 

Un dibattito appassionato e appassionante, aperto anche al pubblico nel rispetto delle regole anti Covid – 19, a cui daranno il loro contributo la giornalista Antonella Paparella, Titti De Simone, consigliera Presidente Regione Puglia, Anita Pallara, presidente famiglie Sma, Eleonora Magnifico, artista transgender e attivista LGBT, Leoluca Armigero, socio fondatore di Mixed LGBT, la scrittrice Francesca Brancati e Imma Battaglia, attivista LGBTQ+ e fondatrice dell’associazione DiGay Project DGP. Presente anche il gruppo Giovani D63 di Amnesty International di Bisceglie.

Insomma, non solo esponenti della politica ma anche della cultura e delle associazioni che da anni combattono quotidianamente per il riconoscimento dei diritti di ciascuno e in particolare della comunità LGBTQ, stando a contatto con quanti subiscono ogni sorta di violenza a causa del proprio orientamento sessuale. E non può non essere la Puglia il luogo dove concentrare ogni sforzo per tenere accesa l’attenzione su questo tema. Proprio in Puglia, infatti, nonostante il nefasto iter legislativo del DDL Zan, ben 25 consiglieri regionali hanno proposto un testo di legge contro l’omotransfobia. Una rotta inversa rispetto alle immagini che sono giunte dal Senato.

L’evento è organizzato da “Tre di picche” e Demodè Club ed è stato confermato nonostante il gravissimo episodio accaduto nello storico locale barese. La decisione di tenere l’evento è simbolica, di sostegno alla legalità e ai diritti nel nostro territorio, proprio contro chi invece usa la violenza e la sopraffazione per affermarsi. Il nostro è un messaggio forte di supporto alle attività sane della città, per andare avanti.

Promo