Bariseranews.it – Oltre la notizia

In un mondo di dolcezze: la pasticceria Giotti a Giovinazzo

238 Visite

Guidati da un odore irresistibile di succero, miele e crema arriviamo alla pasticceria Giotti, all’ingresso di Giovinazzo venendo da Bari e incontriamo il suo titolare Nicola che ci accoglie con calore e simpatia, ma anche con professionalità e competenza che lo contraddistinguono.
Nicola Giotti infatti, è attualmente presidente della Confartigianato settore pasticceria per la Puglia, visti i riconoscimenti dovuti alla sua bravura e lavoro.
Sempre in prima linea quando si tratta di raccolte fondi solidali e scopi benefici. Ultimo in ordine di tempo il congresso sull’oncologiapresso il Conservatorio di Bari organizzato dall’ Associazione Gabriel in cui ha parlato del cioccolato sempre più protagonista in un’alimentazione sana e preventiva insieme a stili di vita appropiati.
Proprio per la sua professionalià e per le tecniche innovative, l’aerografia speculare indiretta lucida, ci racconta con entusiasmo e un pizzico di orgoglio, è stato invitato a Cremona all’ edizione 2021 della Festa del Torrone, una kermesse con 99 giorni di eventi e un ricco calendario di appuntamenti. E’ orgoglioso perché porterà la Puglia e il barese al nord e quindi promuovera con “dolcezza” il territorio.
Appuntamento imperdibile quindi per sabato 20 novembre con lo showcooking del Maestro Pasticcere Nicola Giotti e la Pasticcera Damaride Russi con le aerografie di torrone grazie a una dimostrazione in diretta della creazione di una vera e propria opera d’arte.
La kermesse sarà inoltre accompagnata dalle note di Mina, come noto l’omaggio all’artista si svolgerà in particolar modo in Via Mercatello e Via Solferino dove sono state installate le luminarie con le parole di “Amor Mio” che quest’anno compie 50 anni e “Vorrei che fosse amore”. I due brani sono stati in parte riprodotti in chiave luminescente, grazie alle “luminarie parlanti” che accenderanno le due vie per tutto il periodo, e la filodiffusione. Le stesse strofe/parole delle luminarie verranno poi battute all’asta ed il ricavato verrà devoluto a Occhi Azzurri Onlus per un contributo concreto nella realizzazione di un centro per bambini con diversa abilità.
Abbinare le nostre eccellenze alla maestria di pasticceri riconosciuti a livello internazionale, come il giovinazzese Giotti, è la formula ideale per promuovere un intero territorio, ha spiegato l’Assessore all’Agricoltura, Alimentazione e Sistemi Verdi di Regione Lombardia Fabio Rolfi.

Il maestro Giotti ha collaborato con artisti di fama nazionale realizzando per esempio cocktail aerografati insieme al maestro Michele Volpicella. Le sue uova di ciccolato, vere opere d’arte, sono state consegnate al papa e personaggi del mondo dello spettacolo e della cultura, come ci racconta, mentre gli brillano glio occhi.
Vanta ormai una consolidata collaborazione artistica con la pasticcera Damaride Russi, con cui crea sempre dolcezze e prelibatezze originali.
Mentre lui continua il suo racconto, ci aggiriamo per la pasticceria ammirando il bancone ricolmo di tutte le specialità dolciarie: paste alla crema, grandi e mignon, dolci di mandorle, cioccolatini artigianali dipinti e i caratteristici sassanelli. Su una mensola vediamo dei raffinati barattolini. Non possiamo quindi fare a meno di chiedere di che cosa si tratta. Sono creme spalmabili alla nocciola, alla mandorla e caffe, al cocco e al pistacchio.
I frigoriferi poi ti attirano con le torte gelato da regalare e regalarsi, colorate, decorate, belle e buone, con frutta, cioccolato e creme. In basso simpaticissimi i mini gelati cornetri artigiarnali a più gusti.

Per concludere la nostra incursione nel mondo dell’ arte, della dolcezza e della creatività ci facciamo raccontare dell’ ultimo progetto dopo che eravamo stati conquistati dalle raffinate scatole regalo. Nicola quindi soddisfa la mia curiosità di giornalista curiosa e mi dice “ in realtà è un progetto alla Nik e Dami nel vero senso della parola.
I sogni sono l’anticamera delle idee, e l’idea degli acchiappasogni, sta proprio nella voglia di continuare a sognare, quell’esperienza emozionale che ci permette di vivere senza limiti, senza confini,in piena libertà, sempre alla ricerca del nuovo, del bello, del buono, dell’impossibile possibile.
Così dalle maestose montagne abbruzzesi, tra i vicoletti stretti dei paesini arroccati sulla roccia , giunge a noi l’antica arte delle noci dolci, fragranti gusci di frolla cotti su ferri caldi forgiati dai maestri fabbri a forma proprio di noci e incontra le antiche credenze pugliesi su questo frutto alchemico foriero di buon auspicio!
La sua forma ovale simile ai pasticciotti salentini, ci ha ispirato queste leccornie, mezze biscotti e mezze praline, un connubio di consistenze, che ne fanno un’irresistibile prelibatezza.
E così acchiappasogni dopo l’altro i nostri desideri diventano sempre più veri sempre più realizzabili”.

Non potevamo quindi concludere nel modo più dolce la nostra chiacchierata parlando di progetti futuri, speranze e desideri assaporando un acchiappasogni, dono benaugurante anche per Natale da mettere sotto l’albero.
GIOTTI NICOLA , Via Bari 6- 70054 GIOVINAZZO (BA)



Paola Copertino

Promo