«La mia casa sarà casa di preghiera», il caffè spirituale di mons. Savino

CAFFÈ SPIRITUALE
VENERDÌ, 19 NOVEMBRE 2021
VENERDÌ DELLA XXXIII SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO DISPARI)
====☕====

—–•••—–

Dice il Signore:
«Io ho progetti di pace e non di sventura.
Voi mi invocherete e io vi esaudirò:
vi radunerò da tutte le nazioni dove vi ho disperso». (Cf. Ger 29,11-12.14)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO
Avete fatto della casa di Dio un covo di ladri.
✠ Dal Vangelo di Gesù Cristo secondo Luca (19,45-48).
In quel tempo Gesù, entrato nel tempio, cominciò a scacciare i venditori,
dicendo: «Sta scritto: La mia casa sarà casa di preghiera. Ma voi ne avete fatto una spelonca di ladri!».
Ogni giorno insegnava nel tempio. I sommi sacerdoti e gli scribi cercavano di farlo perire e così anche i notabili del popolo;
ma non sapevano come fare, perché tutto il popolo pendeva dalle sue parole.

MEDITAZIONE
Sant’Agostino [(354-430)
vescovo d’Ippona (Africa del Nord) e dottore della Chiesa],
Discorso sul Salmo 130, § 3

“Tutto il popolo pendeva dalle sue parole”

Si prega nel tempio di Dio quando si prega nella pace della Chiesa, nell’unità del Corpo di Cristo, perché il Corpo di Cristo è costituito dalla moltitudine dei credenti sparsi su tutta la terra. (…) Per essere esauditi è in questo tempio che bisogna pregare, “in spirito di verità”(Gv 4,23), e non nel Tempio materiale di Gerusalemme. Quello era “l’ombra di ciò che doveva venire” (Col 2,17), per questo è caduto in rovina. (…) Il tempio che è caduto non potrebbe essere la casa di preghiera di cui si dice: “La mia casa sarà chiamata casa di preghiera per tutte le genti” (Mc 11,17; Is 56,7).

La causa della sua caduta sono stati veramente coloro che hanno voluto farne “una spelonca di ladri”? No. Allo stesso modo coloro che nella Chiesa conducono una vita disordinata, coloro che cercano di fare della casa di Dio una spelonca di ladri, per quanto possono, non sono quelli che distruggono il tempio. Verrà il tempo in cui saranno cacciati fuori con la sferza dei loro peccati. L’assemblea dei fedeli, tempio di Dio e Corpo di Cristo, non ha che una voce e canta come fosse una sola persona. (…) Se lo vogliamo, questa voce è la nostra; se lo vogliamo, sentendola cantare, cantiamo anche nel nostro cuore.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Il tuo aiuto, Signore Dio nostro,
ci renda sempre lieti nel tuo servizio,
perché solo nella dedizione a te, fonte di ogni bene,
possiamo avere felicità piena e duratura. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

«L’eterno riposo dona loro, o Signore, e splenda ad essi la luce perpetua. Riposino in pace. Amen.»

******
«Le mie pecore ascoltano la mia voce, dice il Signore,
e io le conosco ed esse mi seguono.» (Gv 10,27)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.
+ don Francesco

Promo