BariSeranews

Sequestrati 2mila ricci di mare sul litorale Santa Marinella, i due pescatori erano di Bari

87 Visite
Nuovo maxi sequestro di ricci di mare da parte delle Fiamme Gialle della Stazione Navale di Civitavecchia, impegnate nell’azione di monitoraggio costiero predisposto dal Reparto Operativo Aeronavale di Civitavecchia su tutto il litorale laziale. I controlli sul litorale di Santa Marinella, a nord di Roma, hanno consentito ai militari di sorprendere di notte due pescatori di frodo della Provincia di Bari mentre si apprestavano a raggiungere la riva dopo aver fatto razzia di ricci di mare. Per i due, tra l’altro gia’ resisi protagonisti della stessa condotta a febbraio scorso, e’ scattato il sequestro di oltre duemila esemplari di riccio di mare e di tutta l’attrezzatura da pesca utilizzata, oltre ad un verbale di 12 mila euro ciascuno. Tutti i ricci di mare sequestrati sono stati immediatamente rigettati, cosi’ da tutelarne la sopravvivenza e garantire il ripopolamento dei fondali. L’importante compito affidato a questi piccoli animali marini e’ quello di tutelare l’equilibrio dell’ecosistema marino, essendo dei “biorimediatori naturali”; ed ancora assicura un’azione di “filtraggio” dell’acqua di mare. Per tale ragione la loro pesca e’ contingentata – 1.000 esemplari al giorno per i pescatori professionali e solo 50 per gli sportivi – e sospesa in determinati mesi dell’anno.

Promo