Bariseranews.it – Oltre la notizia

Bari, Antenucci: “Vivo un buon momento, ma per la squadra ci sono sempre stato”

116 Visite

Mirco Antenucci ed il Bari, storia di un feeling ritrovato? Questo traspare dalle reti che nelle ultime partite l’attaccante sta mettendo a segno. Calciatore giunto dalla Spal nell’estate del 2019, sta ora facendo la differenza come ai vecchi tempi. “E’ un buon momento per quanto mi riguarda – ha detto in conferenza stampa – anche se il vero capitano è Di Cesare e lo aspettiamo.  Sono venuto qui a Bari per raggiungere un obiettivo preciso e che sino a qui non abbiamo mai raggiunto. Quanto al resto io qui sto bene, la mia famiglia sta anche bene. Poi, si sa, le nostre vite cambiano anche in base ai risultati”. 

E’ un Antenucci ritrovato anche sul piano tattico? Ecco la sua risposta: “Io ci sono sempre stato, a prescindere dalle tattiche. I gol possono condizionare o meno il giudizio, c’è sempre una conseguenza a tutto e adesso c’è anche più continuità. Questo mio monito vale per i momenti facili e per quelli difficili, resto sempre al servizio della mia squadra. E’ una conseguenza dei risultati”. 

L’attaccante molisano si inserisce nel club dei più prolifici della storia del Bari: “A livello statistico non saprei dire come le cose siano cambiate, ma ogni stagione fa storia a sé. Il clima, comunque, è molto sereno e c’è la consapevolezza di come ogni partita vada gestita in maniera differente. La Vibonese ci ha insegnato che tutte le squadre possono metterti in difficoltà. E quindi è necessario fare sempre del nostro meglio”. 

Fortunato è anche il suo momento dagli undici metri, il rapporto coi rigori. L’ultimo segnato proprio contro la Fidelis Andria: “Se uno lo segna è normalità, se lo sbagli diventa una fregatura. L’anno scorso, dopo due errori, era meglio dare spazio agli altri compagni di squadra. Non mi sembrava corretto non batterli più”. 

Promo