Bari: fruttivendolo colpito in testa con calcio della pistola durante una rapina, 4 arresti

Quattro pregiudicati sono stati arrestati dai carabinieri dopo la rapina commessa questa mattina alle 8.00, a Corato, in provincia di Bari, ai danni di un fruttivendolo. In tre si sono presentati nel negozio di frutta e verdura in centro, uno era armato di pistola.

Dietro la minaccia dell’arma, gli hanno chiesto del denaro che avrebbe dovuto versare qcon periodicità, mentre un quarto complice li aspettava in macchina. Un’estorsione vera e propria. Di fronte alla ferma reazione del titolare, i tre lo hanno colpito con il calcio della pistola alla testa e gli hanno sottratto la somma di 20 euro e il cellulare, per poi fuggire a bordo dell’auto guidata dal complice.

I carabinieri hanno visionato le immagini riprese dai sistemi di videosorveglianza della zona. Le indagini hanno portato all’identificazione dei presunti autori della rapina, i quali, dopo il delitto, tra l’altro, hanno pensato bene anche di andare a fare colazione in un bar del centro.

Nel corso delle ricerche, condotte con l’impiego di diverse pattuglie, sono state fermate tre persone: B.L. 27enne, P.M. 23enne e D.R. 24enne, tutte già note alle forze dell’ordine, in un appartamento dove nel frattempo si erano rifugiati. Qui, tra l’altro è stata rinvenuta la pistola, risultata una scacciacani, e il cellulare della vittima.

Il quarto uomo, M.F. 36enne, anche lui con precedenti, è stato trovato poco dopo a bordo della sua autovettura, all’interno della quale sono state rinvenute anche 8 dosi di cocaina. Il titolare del negozio, per la contusione al capo, è stato medicato sul posto dal personale del 118. Il pubblico ministero di turno della Procura di Trani ha chiesto la convalida dell’arresto e l’emissione di una misura cautelare. L’accusa è pesante: tentata estorsione, rapina e porto abusivo di arma. 

Promo