Bariseranews.it – Oltre la notizia

Spazi Abili: oggi la conferenza stampa di chiusura del progetto del CSVSN e del Centro Arcobaleno Odv

84 Visite
Diventare parte integrante del cambiamento: assimilarlo, metabolizzarlo, governarlo: infine, comunicarlo. Ruota attorno al tema della sostenibilità ambientale il progetto che ha trasformato i ragazzi diversamente abili del Centro Arcobaleno in veri e propri “eco-influencer”, aiutandoli non solo a venir fuori dai mesi di forzato isolamento dovuti all’emergenza sanitaria in corso, ma favorendo un loro coinvolgimento attivo nelle azioni concrete di tutela ambientale.

Questa mattina, alle ore 11:00, nell’Auditorium del Polo Liceale Galileo Galilei di Monopoli, sono stati presentati in conferenza stampa i risultati e gli obiettivi raggiunti grazie a Spazi Abili, uno dei progetti realizzati dal Centro di Servizio al Volontariato San Nicola e dal Centro Arcobaleno Odv nell’ambito del concorso #IDEATTIVA 2021 che sostiene le idee più intraprendenti e con maggior impatto sociale sul territorio e che mira sensibilizzare e accrescere la cultura della solidarietà e del volontariato. Saranno presenti, in conferenza stampa, anche il presidente e il direttore del CSVSN Rosa Franco e Alessandro Cobianchi. E’ inoltre stato presentato in anteprima il cortometraggio realizzato dai ragazzi. Allestita, inoltre, la mostra fotografica “Obiettivo 20-30”.

Il progetto è stato articolato in quattro fasi distinte: la prima teorico-formativa (“Educare”), la seconda pratica (“Vivere”), la terza creativa (“Raccontare”) e infine la quarta (“Comunicare”), divulgativa. I 30 ragazzi coinvolti sono stati divisi in tre classi: Mare, Terra e Cielo. Si sono destreggiati tra vere e proprie lezioni tenute da docenti e laboratori pratici. Particolarmente coinvolgente la fase esperienziale cui – a seconda del gruppo di appartenenza – sono state associate iniziative fortemente legate agli elementi della natura: dalle visite nei vivai fino allo svolgimento di attività sul mare. Gli utenti del Centro sono stati affiancati da studenti diversamente abili e non del Polo Liceale “G.Galilei – M.Curie”: risultano loro l’effetto moltiplicatore per i prossimi anni del percorso che si è inteso avviare con questo progetto.

Promo