«State attenti a voi stessi», il caffè spirituale di mons. Savino

CAFFÈ SPIRITUALE
SABATO, 27 NOVEMBRE 2021
SABATO DELLA XXXIV SETTIMANA DEL TEMPO ORDINARIO (ANNO DISPARI)
– Beata Vergine della Medaglia Miracolosa
====☕️====

—–•••—–

Disse Maria: «Il mio spirito esulta in Dio, mio Salvatore,
il Signore ha guardato l’umiltà della sua serva».  (Cf. Lc ı, 47-48)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO
Vegliate, perchè abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere.
✠ Dal Vangelo secondo Luca
(Lc 21,34-36).
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra.
Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

MEDITAZIONE
San Teodoro Studita [(759-826)
monaco a Costantinopoli],
Catechesi 33

Gli occhi fissi al fine

Non vivremo per sempre, e tra un po’ di tempo, all’ora che Dio ha stabilito, tu ed io lasceremo questa vita. Ma quando partiamo, dobbiamo essere ben forniti di cibo, osservare i comandamenti e compiacere il nostro Signore Gesù Cristo. (…)
Sì, sì, vi chiedo, figli miei, tenete duro, andate avanti, lottate per tutto ciò che è veramente bello e virtuoso e “stabilite saldamente le vostre anime con la vostra costanza” (cfr. Lc 21,19), secondo la parola del Signore. Con gli occhi fissi al fine della morte, rinnovatevi ogni giorno e considerate ogni cosa secondaria per l’amore del Signore, conservando voi stessi nella giusta misura, nell’intelligenza e nell’amore spirituale (…), in modo da essere soggetti gli uni agli altri, senza mormorazioni, senza gelosia, senza invidia, senza contesa.
Se non ci affrettiamo ad avvicinarci [ai nostri santi padri in cielo], non avremo la possibilità di vederli, di parlare con loro e di stare al loro fianco. E speriamo anche di vedere la Madonna stessa, nostra regina e padrona di tutto, la Madre di Dio, apparire davanti ai nostri occhi e gettarci ai suoi piedi, e – siamo audaci – speriamo di vedere il Maestro di tutte le cose, il nostro stesso Signore; perché il divino Paolo ha detto: “Essendo stati presi sulle nuvole per incontrare il Signore al momento della rigenerazione (cfr. Mt 19,28), saremo sempre con lui (1 Ts 4,17).
Quando ci vengono offerte tali glorie, tali gioie, tali vite, chi non salterebbe su, non si lascerebbe sedurre, non si infiammerebbe, non volerebbe verso l’amore di Dio e non compirebbe i suoi doveri?

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Ci soccorra, o Signore,
la preziosa intercessione della beata sempre Vergine Maria,
perché, liberi da tutti i pericoli,
possiamo godere della tua pace.
Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

«L’eterno riposo dona loro, o Signore, e splenda ad essi la luce perpetua. Riposino in pace. Amen.»

******
«Vegliate in ogni momento pregando,
perché abbiate la forza di comparire
davanti al Figlio dell’uomo.» (Lc 21,36)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.
+ don Francesco

Promo