«La vostra liberazione è vicina», il caffè spirituale di mons. Savino

CAFFÈ SPIRITUALE
DOMENICA, 28 NOVEMBRE 2021
I DOMENICA DI AVVENTO
– ANNO C
====☕️====

—–•••—–

«A te, Signore, innalzo l’anima mia,
mio Dio, in te confido: che io non resti deluso!
Non trionfino su di me i miei nemici!
Chiunque in te spera non resti deluso.» (Sal 24,1-3)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO
La vostra liberazione è vicina.
✠ Dal Vangelo secondo Luca
(Lc 21,25-28.34-36).
In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Vi saranno segni nel sole, nella luna e nelle stelle, e sulla terra angoscia di popoli in ansia per il fragore del mare e dei flutti, mentre gli uomini moriranno per la paura e per l’attesa di ciò che dovrà accadere sulla terra. Le potenze dei cieli infatti saranno sconvolte.
Allora vedranno il Figlio dell’uomo venire su una nube con grande potenza e gloria.
Quando cominceranno ad accadere queste cose, risollevatevi e alzate il capo, perché la vostra liberazione è vicina.
State attenti a voi stessi, che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso all’improvviso; come un laccio infatti esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate in ogni momento pregando, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che sta per accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo».

MEDITAZIONE
San Teodoro Studita [(759-826)
monaco a Costantinopoli],
Catechesi 46

“Alzatevi e levate il capo!”

Mantenetevi dunque, vi prego, sempre sani e salvi nel segreto dell’anima. Non commettete, figli miei, nessuna azione che porti alla perdita e alla rovina delle vostre anime. Sì, temiamo questo Dio che sta per rivelare i segreti delle tenebre, per rendere manifesti i disegni dei cuori (1 Cor 4,5) e per premiare ogni persona non solo per le sue azioni (cfr. Mt 16,27), ma anche per le sue parole e i suoi semplici pensieri. (…)
E chi non resterà sveglio, rifiutando la sua pigrizia e l’inerzia sonnolenta? Svegliatevi! Svegliatevi! La notte è finita. Il giorno della futura restaurazione comincia già ad albeggiare (cfr. Rm 13,12)! Facciamo attenzione che la morte non ci colga impreparati e ci porti un dolore eterno senza rimedio. (…) Risolleviamoci ancora e ancora, e sforziamoci di fare tutto ciò che è gradito a Dio; sopportiamo valorosamente le cose presenti, rallegrandoci di quelle che speriamo (cfr. Rm 12,12; Eb 11,1). (…) So che saremo salvati e danzeremo all’infinito in cielo, rallegrandoci con coloro che fin dall’inizio del mondo sono piaciuti a Cristo. (…)
Rompete i lacci dell’inerzia, siate gioiosi, siate equilibrati; che la vostra anima sia pacifica e il vostro cuore leggero; siate utili gli uni agli altri; bandite le preoccupazioni e gli affanni. (…) E che bisogno c’è di preoccuparsi e agitarsi per tutto? Scegliete, vi consiglio, la parte migliore (cfr. Lc 10,41-42): ascoltate le nostre umili parole (cfr. Lc 10,39). Che voi, figli miei, siate salvi nel Signore e gioite nel timore (cfr. Sal 2,11) (…) di Cristo Gesù nostro Signore, al quale appartengono la gloria e la potenza con il Padre e lo Spirito Santo, ora e sempre e nei secoli dei secoli. Amen.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Padre santo, che mantieni nei secoli le tue promesse,
rialza il capo dell’umanità oppressa dal male
e apri i nostri cuori alla speranza,
perché attendiamo vigilanti
la venuta gloriosa di Cristo, giudice e salvatore. Egli è Dio, e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli. Amen.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

******
«Mostraci, Signore, la tua misericordia
e donaci la tua salvezza.» (Sal 84,8)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata, buona domenica e buon inizio dell’Avvento.
+ don Francesco

Promo