Bari, Paponi: “L’anno scorso fu anomalo, ora invece sto bene e voglio rinascere ancora”

Daniele Paponi si prende in mano il Bari, partita dopo partita. Anche col Latina l’esperto attaccante si è rivelato decisivo. Funziona l’intesa con Antenucci: “Stiamo facendo bene, è innegabile. Dobbiamo continuare cosi e restare li in alto. Tutti sono importantissimi per il progetto, dobbiamo continuare così. Un giocatore credo che si debba allenare al massimo e farsi trovare pronto. Ti prepari per la partita di domenica e questa è la cosa più importante da fare”. 

Cosa non ha funzionato nella passata stagione? Ecco la sua risposta: “L’anno strano è stato quello della passata stagione. A Piacenza ero stato capocannoniere del girone, l’anno prima ancora avevo vinto il campionato con la Juve Stabia. Poi ero stato 5 mesi fermo per il Covid. Alla mia età questo ha pesato, cosi come i problemi muscolari. E non sono mai riuscito ad allenarmi bene, in Veneto. Così non sono entrato nemmeno nei meccanismi della rosa della passata stagione. A Bari invece mi sono allenato dall’inizio e sto bene, spero che questo anche per me possa essere l’anno della rinascita. Vogliamo portare la squadra in B”. 

Infine: “Lavoriamo tutti per un unico obiettivo, l’importante è vincere e tutti siamo di supporto”. 

Promo