Capurso: riaperto l’ex passaggio a livello di via Triggiano

Un importante ritorno alla normalità per i cittadini di Capurso: con la riapertura dell’ex passaggio a livello di via Triggiano, avvenuta questa mattina, torna infatti fruibile una delle principali strade di accesso e di uscita dal paese, alleggerendo così via Bari dal volume di traffico straordinario che ha dovuto sopportare nell’ultimo periodo. Notizia ancor più gradita per i residenti del quartiere oltre la ferrovia, che da oggi non saranno più costretti a compiere un lungo giro per raggiungere in auto il centro urbano.

Il passaggio a livello di via Triggiano, soppresso con l’interramento della linea Fse, era stato chiuso a ottobre 2020 per costruire la galleria ferroviaria nel tratto interessato, consentendo il transito solo ai pedoni attraverso uno stretto corridoio. La riapertura della viabilità era prevista in origine per metà settembre scorso, ma è slittata di oltre due mesi a causa delle complesse interferenze con i sottoservizi. Solo dopo aver risistemato tubature e cavidotti, è stato finalmente possibile ripristinare la sede stradale in superficie, con carreggiata e marciapiedi.

«Fin dai primi incontri con i tecnici, già un anno prima dell’apertura del cantiere, sapevamo che quella di via Triggiano sarebbe stata una seria criticità per la realizzazione dell’intera opera. – spiega il sindaco di Capurso, Michele Laricchia – In quel punto passano sottoservizi vitali per Capurso e anche per Triggiano: gas, acqua, fogna, Enel, Telecom. Tutto in circa 6 metri di carreggiata. Questo spiega i lunghi tempi di chiusura di questa importante arteria. Da oggi centinaia di famiglie residenti potranno tornare a vivere il centro del paese senza problemi. È doveroso ringraziare le manovalanze, i tecnici e le ditte intervenute. E poi un grazie enorme a tutti i capursesi che hanno avuto la pazienza di aspettare».

Meno di un mese fa, l’8 novembre, è stato riaperto anche l’ex passaggio a livello di strada comunale Pozzo Calapone, utilizzato principalmente dai cittadini che possiedono terreni agricoli nella zona.
Ci sarà ancora da pazientare, invece, per la riapertura dell’ex passaggio a livello di via San Pietro, dove fervono le attività di cantiere. In quel punto, a metà della tratta Triggiano – Capurso, si sta realizzando infatti un’uscita di emergenza che consentirà di evacuare il tunnel ferroviario in caso di inconvenienti, spiegano le Ferrovie Sud Est.

Al termine dei lavori di raddoppio e interramento dei binari, Capurso (così come la vicina Triggiano) avrà un tessuto urbano e viario perfettamente ricucito, con importanti benefici sulla qualità di vita dei residenti.
Il progetto, tra i vari aspetti, prevede anche un raccordo tra via Pacifico e via Macchia dei Proni. Questo collegamento, in realtà, è stato già sperimentato tra ottobre 2020 e luglio scorso per compensare l’interruzione di via Triggiano. Successivamente è stato chiuso per terminare la costruzione della galleria ferroviaria, ma, come detto pocanzi, è destinato ad essere riaperto con una sede stradale definitiva.

Promo