Salute: bollini rosa assegnati a 4 ospedali ASL Bari

Quattro ospedali della Asl di BARI sono stati premiati con i bollini rosa. Si tratta dell’ospedale della Murgia di Altamura che ne ha conquistati tre bollini, il San Paolo di BARI due, il Di Venere uno come l’Umberto I di Corato. All’ospedale di Altamura è stato attribuito il massimo del punteggio grazie alle attività delle Unità operative di Nefrologia, Cardiologia e Neurologia, particolarmente orientate nella cura delle patologie femminili. La struttura offre percorsi specifici per le donne affette da sclerosi multipla che vogliono affrontare una gravidanza, per le donne e i minori vittime di violenza, screening per la prevenzione delle malattie renali nelle donne in menopausa e non solo, consulenze gratuite per aiutare le donne ad affrontare e superare la depressione post-partum e perimenopausale, nonchè supporto psicologico per le puerpere, incontri informativi sulla cardiologia di genere e la clown-terapia per migliorare, con il sorriso e con la musica, l’umore delle puerpere, delle loro famiglie e dei loro accompagnatori. Il San Paolo ha realizzato percorsi dedicati alla salute delle donne, attivando la prima Breast Unit in Puglia, in cui opera un gruppo multidisciplinare per la diagnosi e terapia delle neoplasie mammarie e dal 2016 ha attivato una procedura innovativa per la protezione ospedaliera delle vittime e delle persone esposte a rischio, ora applicata in tutti gli ospedali aziendali, dopo l’adozione delle linee guida sul parto in anonimato. Il presidio ospedaliero Di Venere si è distinto per la validità del percorso nascita che ha il suo punto di riferimento nell’unità operativa di Ostetricia e ginecologia, dove viene garantita la presa in carico della gravidanza a rischio e a termine, con possibilità di parto-analgesia e parto in acqua. All’ospedale di Corato il riconoscimento è stato attribuito alla luce degli sforzi profusi durante l’emergenza sanitaria.

Promo