«La messe è abbondante», il caffè spirituale di mons. Savino

CAFFÈ SPIRITUALE
SABATO, 04 DICEMBRE 2021
SABATO DELLA I SETTIMANA
DI AVVENTO
– SAN GIOVANNI DAMASCENO, PRESBITERO E DOTTORE DELLA CHIESA
====☕️====

—–•••—–

«Vieni e fa’ risplendere il tuo volto su di noi,
o Signore, che siedi nei cieli, e noi saremo salvi.» (Cf. Sal 79,4.2)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO
Vedendo le folle, ne sentì compassione.
✠ Dal Vangelo secondo Matteo
(Mt 9,35 – 10,1.6-8).
In quel tempo, Gesù percorreva tutte le città e i villaggi, insegnando nelle loro sinagoghe, annunciando il vangelo del Regno e guarendo ogni malattia e ogni infermità. Vedendo le folle, ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite come pecore che non hanno pastore. Allora disse ai suoi discepoli: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe!».
Chiamati a sé i suoi dodici discepoli, diede loro potere sugli spiriti impuri per scacciarli e guarire ogni malattia e ogni infermità. E li inviò ordinando loro: «Rivolgetevi alle pecore perdute della casa d’Israele. Strada facendo, predicate, dicendo che il regno dei cieli è vicino. Guarite gli infermi, risuscitate i morti, purificate i lebbrosi, scacciate i demòni. Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date».

MEDITAZIONE
San Bernardo [(1091-1153)
monaco cistercense e dottore della Chiesa],
7° discorso sull’Avvento

«Vedendo le folle ne sentì compassione, perché erano stanche e sfinite»

Fin da ora celebriamo con tutto il cuore la venuta di nostro Signore Gesù Cristo, e facciamo solo il nostro dovere, poiché egli è venuto non solo a noi, ma per noi. Il Signore non ha bisogno dei nostri beni; la grandezza della grazia che ci ha donata mostra qual’era la nostra indigenza. Giudichiamo la gravità di una malattia da quanto costa guarirla. (…)
La venuta del Salvatore era perciò necessaria; lo stato in cui erano gli uomini rendeva indispensabile la sua presenza. Venga presto dunque il Salvatore! Venga ad abitare in mezzo a noi per la fede, con tutta la ricchezza della sua grazia. Ci tolga dalla cecità, ci liberi dalle infermità, sollevi la nostra debolezza! Se egli è in noi, chi potrà farci sbagliare? Se è con noi, cosa non potremo fare in colui che è la nostra forza? (Fil 4,13) «Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi?» (Rm 8,31) Gesù è consigliere sicuro, non si sbaglia e non ci fa sbagliare; è aiuto potente, la cui forza non si esaurisce mai. (…) E’ la sapienza di Dio, la potenza di Dio (1Cor 1,24). (…) Ricorriamo dunque tutti a un Maestro così grande: in tutto ciò che facciamo, invochiamo questo aiuto; in mezzo alle nostre lotte, affidiamoci a un difensore così sicuro. Se egli è già venuto nel mondo, è per abitare in mezzo a noi, con noi e per noi.

PADRE NOSTRO…

ORAZIONE
Concedi a noi, o Signore, di essere sostenuti dalle preghiere
del santo presbitero Giovanni [Damasceno],
perché la vera fede,
che egli ha mirabilmente insegnato,
sia sempre nostra luce e nostra forza. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

******
«Il regno dei cieli è vicino.
Gratuitamente avete ricevuto, gratuitamente date.» (Mt 10,7.8)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata.
+ don Francesco

Promo