Bari, De Laurentiis: “Mignani? Coraggioso”. Presentata la nuova sala polifunzionale

Tempo di auguri natalizi di fine anno e di novità in casa Bari. Fa il punto della situazione in casa biancorossa il presidente Luigi De Laurentiis. La squadra è prima in classifica, il rendimento è soddisfacente:  “Stiamo facendo molto bene – osserva – ma il
campionato è lunghissimo e non abbiamo ancora raggiunto nessun risultato. Bari
è una piazza importante, la sesta d’Italia e con un tifo potentissimo. La
squadra rappresenta tanto per la città, ma quest’anno penso anche di avere gli
uomini giusti per le nostre ambizioni. Difronte a qualunque difficoltà saremo
in grado di risolverle con serenità”.

Due scontri di fuoco sono alle porte. Un derby regionale ed un altro del sud, tra due città con fame di calcio e squadre dal passato importante in A: “Ora come ora mi concentro e penso a Taranto e Palermo, due
sfide importanti. Poi verrà il Potenza. Fare bottino pieno non mi dispiacerebbe
affatto. Obiettivi? Pensiamo prima alla Serie B, poi il resto si vedrà. Certo,
anche la Serie A rimane un obiettivo. Restare a Bari e vendere il Napoli’ Tutto
potrebbe accadere, non è da escludere”

Sul clima ad Avellino: “Le scaramucce lasciano sempre il
tempo che trovano. Quando una squadra come il Bari affronta l’Avellino non deve
reagire, ma rispondere con calcio e velocità, senza cadere in alcun tipo di
tranello. Il segreto sin qui dell’allenatore? Quello di non giocare mai con la
stessa squadra. Si, Mignani ha avuto le palle. Servono esempi concreti di
serenità, questo per me lo è”.

Annunciato i fine un ricorso sulla multiproprietà: “Vorremmo evitare di arrivare ad
una data certificata per cedere forzatamente una società”. 

A margine della chiacchierata con la stampa è stata infine presentata la nuova sala polifunzionale situata al primo piano dello stadio San Nicola. Ad inaugurarla anche il noto artista, animatore e conduttore Giovanni Mucciaccia, che vanta un passato anche in Rai per il noto programma per bambini ‘Art Attack’. L’idea è quella di rendere l’Astronave fruibile anche per eventi che differiscono dalla classifica partita di calcio. 

Promo