Bari, la canapa per la bonifica dei territori: i risultati della ricerca

Oggi, venerdì 10 dicembre 2021 dalle ore 16, nella sede dell’Associazione ABAP, si terrà il seminario conclusivo del progetto di ricerca e innovazione a carattere pilota “GREEN – Generare Risorse Ed Economie Nuove”, nel corso del quale saranno illustrati i risultati emersi dalla sperimentazione condotta in campo.

La ricerca realizzata si innesta in un più ampio contesto di studio sulla coltivazione della canapa a fini produttivi e ambientali e i risultati ottenuti, per la stagione 2021, dimostrano che “il dispositivo sperimentale adottato e le osservazioni effettuate si sono dimostrate efficaci a fornire la risposta ai quesiti posti dal progetto”: ossia indagare sulla capacità della canapa di agire come fitorimedio nelle procedure di bonifica di terreni inquinati, mettendo a confronto le performance di quattro diverse specie – Jubilee, Monoica, Futura e Zuzana – nel catturare i metalli pesanti da terreni inquinati.

Il progetto GREEN – finanziato dalla Regione Puglia con L. R. 6 giugno 2017, conferma che “la potenzialità della canapa di decontaminare un suolo inquinato da metalli pesanti è reale”. Inoltre, sottolinea che “il ritmo di risanamento del suolo è proporzionale alla quantità di biomassa che annualmente viene prodotta” e che “l’efficacia del risanamento dipende dalla tecnica di raccolta che dovrebbe essere in grado di allontanare dal campo anche la parte ipogea della coltura”. Le quantità di metalli pesanti estratti dalla canapa durante un ciclo colturale, infatti, sono accumu cinquanta per cento nella parte aerea e l’altra metà nelle radici. Quindi, è fondamentale provvedere anche all’asportazione dell’apparato radicale della pianta.

Promo