Lavoro, vertenza Brsi. Emiliano: “Azienda di Bitritto riveda sue posizioni”

Sono sorpreso e profondamente deluso per la decisione di Brsi di disertare l’odierno tavolo di confronto in Regione. Invito l’azienda a rivedere le proprie posizioni, a cogliere la disponibilità che ancora oggi i lavoratori e il sindacato hanno reso a favore della ripresa del negoziato per giungere a una soluzione condivisa che dia continuità alle attività e all’occupazione”. Lo dichiara il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano che così interviene sulla vicenda della società di Bitritto. A causa della fusione tra le società Brsi e Rsh, dal prossimo 13 dicembre i 92 dipendenti della sede di pugliese della Brsi dovranno prendere servizio nella sede dell’altra impresa che si trova a Misterbianco in provincia di Catania. “La crisi – ha detto – non si risolve scappando dalla Puglia e dalle responsabilità di impresa né spostando a Catania 98 lavoratori pugliesi, bensì ricercando le condizioni di sostenibilità perché le attività rimangano incardinate in Puglia, consolidando gli attuali livelli occupazionali”, aggiunge Emiliano che suggerisce di tenere il personale in smart working o di ricorrere “alla protezione possibile degli ammortizzatori sociali. Sono certo che, col contributo della task force regionale per l’occupazione, si potrà giungere a un accordo e a determinare i presupposti per il superamento della crisi”.

Promo