Il musicista De Trizio torna ad esibirsi nella natia Molfetta (intervista video)

Si è tenuto presso la Cittadella degli Artisti a Molfetta il concerto “Music for Utopians”: una suite di musiche inedite composte ed eseguite dal pianista molfettese Enrico de Trizio.

Con questo concerto il compositore, già vincitore negli USA di Grammy® ed Emmy® awards, ritorna a Molfetta per celebrare 15 anni di attività artistica negli Stati Uniti, e dare anche il suo contributo alla ripartenza delle attività culturali nella sua città natìa.
Dietro le quinte, in camerino lo abbiano incontrato per farci raccontare un po’ di sé e del progetto musicale.

De Trizio ha esplorato al pianoforte, accompagnato da strumenti acustici ed elettronici, tra cui il “trillofono” (inedito strumento meccatronico), il connubio tra la musica classica contemporanea, il Jazz e la musica elettronica. In “Music for Utopians” l’artista immagina un mondo in cui tecnologia e spiritualità si supportano a vicenda per ispirare un progresso positivo per gli esseri umani ed il pianeta.

Ospiti della serata: Cesare Pastanella alle percussioni, Giovanni Astorino al violoncello e la cantante Gianna Montecalvo.

E ora ascoltiamo uno stralcio di un brano eseguito.

La manifestazione, organizzata dall’associazione Tin Pan Alley in collaborazione con Oll Muvi/I love Molfetta, è parte integrante del cartellone di “Molfetta in luce”, rassegna di eventi nel periodo natalizio organizzata dal Comune di Molfetta (Assessorati al Marketing Territoriale e Cultura) e dal Distretto Urbano del Commercio.

Le riprese video del concerto saranno inserite nel documentario “The first step” che accompagnerà l’uscita del disco.

Il pubblico ha gradito ed apprezzato il concerto e queste singolari sonorità tanto da chiedere il bis ai musicisti. De Trizio era veramente emozionato di essere tornato ad esibirsi a Molfetta ma, era veramente palpabile la commozione quando ha fatto la dedica al papà seduto in prima fila ad applaudirlo. Le radici, inutile, non si dimenticano, e i legami del cuore sono indelebili.

Paola Copertino

Promo