Manovra: Cgil-Uil, 16 dicembre, dalla Basilicata a Bari 30 autobus alla manifestazione interregionale per lo sciopero generale

“Una trentina di autobus porteranno i lavoratori, i giovani precari e disoccupati, le donne ai margini del mercato del lavoro, i pensionati lucani giovedì 16 prossimo a Bari per partecipare alla manifestazione interregionale di Cgil e Uil in occasione dello sciopero generale contro la manovra finanziaria”, a cui non ha invece aderito la Cisl. 

In un comunicato congiunto diffuso dai due sindacati, è sottolineato che si tratta di “una partecipazione organizzata dalle segreterie regionali di Cgil e Uil, di intesa con le federazioni di categoria, contingentata nel numero secondo quanto e’ stato deciso a livello nazionale, ma che ha il significato della testimonianza di un’intera comunità fortemente preoccupata perché, in una situazione sempre più difficile per i lavoratori e i ceti sociali più deboli dell’intero Paese, la Basilicata possa ulteriormente sprofondare nel declino. Una comunità che intende manifestare la volontà di riscatto.

”Abbiamo sempre tenuto strettamente collegati – hanno detto i segretari regionali della Cgil, Angelo Summa, e della Uil, Vincenzo Tortorelli i temi nazionali di crescente disagio-emarginazione sociale, sviluppo, occupazione, con quelli regionali come abbiamo dimostrato con la manifestazione regionale di Potenza del 4 dicembre scorso.

In quell’occasione c’era anche la Cisl a condividere con noi valutazioni di insoddisfazione nei confronti delle politiche di Governo nazionale e regionale e proposte che a distanza di due settimane non sono cambiate e né potevano cambiare dopo l’iniqua manovra finanziaria del Governo e la timida apertura al confronto manifestata dal Presidente Bardi.

E siamo ancora in attesa di capire come – hanno concluso – si intende declinare il Piano strategico regionale per rispondere alle nostre richieste e a quelle delle nostre comunità locali”.

Promo