Bari, la Polizia di Stato arresta padre e figlio per droga

Nella giornata di ieri, i poliziotti della Squadra Volante della Questura di Bari hanno arrestato due uomini, padre e figlio, per detenzione ai fini di spaccio.

Nella mattinata di ieri, gli agenti delle volanti di zona hanno setacciato il quartiere Madonnella al fine di contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti.

Da attività info-investigativa è emerso che gli abitanti di una privata abitazione avevano organizzato una base di commercio al dettaglio di sostanze stupefacenti servendosi del ‘rustico’ metodo del secchiello calato con una corda dai balconi dell’appartamento.

I poliziotti hanno perquisito l’abitazione e gli occupanti, padre e figlio, rispettivamente di 59 e 35 anni, entrambi pregiudicati e sottoposti alla misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza.

Il prezioso supporto di un team dell’Unità Cinofila Antidroga della Questura di Bari, con i due pastori tedeschi ZLATAN e FARO, ha consentito di rinvenire e sequestrare, celata in vari punti dell’appartamento e del vano scala, 40 dosi di sostanza stupefacente già stoccata e pronta alla vendita: 10 grammi di cocaina, 25 grammi di Marijuana e 2 grammi di hashish.

Nel contempo sono stati sequestrati sei telefoni cellulari, la somma di 575 euro di denaro provento dell’attività delittuosa, materiale da confezionamento ed un secchio munito di corda di circa 12 metri.

I due uomini sono stati arrestati per il reato di detenzione ai fini di spaccio e messi a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Franco Marella

Promo