Bari, siglato protocollo di intesa tra Esercito e LILT

A Bari firmato un protocollo d’intesa per promuovere la difesa dalle malattie oncologiche. “Brigata Pinerolo e Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori insieme contro le malattie oncologiche”

Questa mattina, presso la Caserma Italia di Bari, il Prof. Francesco Schittulli, presidente Nazionale della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori (LILT), il Prof. Savino Cannone, coordinatore Regionale per la Puglia e il Comandante della Brigata Pinerolo, Generale di Brigata Luciano Antoci, hanno firmato un protocollo di intesa atto a promuovere la prevenzione di malattie oncologiche.

Il protocollo, che avrà efficacia sul territorio della Regione Puglia, prevede che la LILT metta a disposizione dei militari della brigata “Pinerolo” le proprie attività finalizzate alla prevenzione oncologica offrendo, per il tramite delle Associazioni Provinciali, uno specifico percorso di prevenzione di genere.

La Brigata Pinerolo, prevede il documento, si impegna a rendere edotto il proprio personale sulle finalità della LILT e sulle attività da essa poste in essere, inoltre, compatibilmente con la disponibilità e sulla base degli impegni operativi, metterà a disposizione della LILT Puglia infrastrutture logistiche per svolgere le iniziative finalizzate alla promozione dell’importanza della prevenzione oncologica.

Oggi più che mai, la diagnosi precoce, sani stili di vita e buone abitudini alimentari rappresentano uno strumento fondamentale di tutela della integrità psicofisica dell’individuo e della collettività.

Questa mattina a Bari, per i militari dell’Esercito promuovere, incentivare e partecipare ad una iniziativa che contribuisce ad accrescere la tutela della salute pubblica ha rappresentato un’occasione per condividere obiettivi comuni con chi opera per preservare il benessere dei cittadini e rafforzare la sinergia con chi lavora in prima linea sul territorio.

Promo