Covid: da oggi i vaccini per i bimbi fragili

I nuovi contagi in Puglia aumentano e di pari passo il tasso di positività al Covid cresce attestandosi al 2,24% nelle ultime ore in cui si sono registrati 598 nuovi casi e cinque decessi. 

La maggioranza dei nuovi contagi si concentra a Bari e provincia (176), un territorio in cui, nell’ultima settimana, sono quasi raddoppiati i contagi nelle scuole, passando da 87 a 147 nel periodo compreso tra il 6 e il 12 dicembre. 

Il numero più elevato di infezioni tra gli studenti è stato rilevato nelle scuole primarie e medie per un totale complessivo di 100 casi per lo più riferibili a bimbi tra 5 e 11 anni. 

Da qui l’importanza di vaccinare anche i più piccoli per i quali ci sono maggiori preoccupazioni connesse al rischio miocarditi e pericarditi.

Sulle conseguenze del vaccino evidenziate da uno studio inglese, è intervenuto anche il professore Pierluigi Lopalco, sottolineando che non c’è “nessun aumentato rischio di pericardite o aritmie dopo la vaccinazione, a fronte di un aumentato rischio di questi eventi dopo infezione da Covid-19; e che il rischio di miocardite dopo infezione è molto più alto rispetto a quello misurato dopo la vaccinazione”

Oggi, in Puglia, partiranno proprio le somministrazioni del siero anti Covid ai pazienti fragili di età compresa tra 5 e 11 anni. 

Promo