Torre a Mare: quasi ultimato il restyling in via Trulli. La Giunta approva il progetto di completamento

Sebbene con diversi mesi di ritardo, accumulati principalmente nella realizzazione della fogna bianca, volge finalmente al termine l’intervento di restyling in via Trulli, nel quartiere barese di Torre a Mare. Il cantiere, partito nella prima decade di gennaio, ha cambiato radicalmente il volto del lungomare per circa 150 metri, restringendo la carreggiata e ricavando un ampio spazio per i pedoni.
Con un breve video pubblicato questa mattina sui canali social, il sindaco Antonio Decaro, accompagnato dal presidente del Municipio I Lorenzo Leonetti, ha mostrato ai cittadini lo stato di avanzamento dei lavori: la nuova balaustra sul mare è ormai pronta così come la pavimentazione, che sta ricevendo ora il trattamento superficiale; sono stati inoltre piantumati gli alberi, attorno ai quali ci sarà la possibilità di sedersi, mentre a breve saranno messi a dimora anche i cespugli.

Per migliorare la resa estetica e funzionale dell’intervento, la Giunta comunale ha deliberato ieri di procedere con la riqualificazione del marciapiede opposto, adiacente alle abitazioni. I materiali e le finiture saranno analoghi a quelli impiegati lato mare, sarà garantita una larghezza di 1,50 metri sull’intero marciapiede e si realizzeranno scivoli per le persone a mobilità ridotta; si provvederà, infine, a predisporre il nuovo impianto di pubblica illuminazione.
«Questo ulteriore progetto – dichiara l’assessore ai Lavori pubblici Giuseppe Galasso, promotore della delibera – ci consentirà di completare l’intervento di riqualificazione e rifacimento di questo tratto di lungomare e sarà realizzato in prosecuzione degli attuali lavori senza alcuna soluzione di continuità. Stimiamo di poter chiudere il cantiere entro l’inizio della primavera in modo tale da restituire questo pezzo di lungomare ai cittadini con i primi sprazzi della bella stagione».

L’importo dei lavori su via Trulli, inseriti in un accordo quadro per la manutenzione straordinaria di strade e marciapiedi, ammonta a 105mila euro.
Il restyling di questo breve tratto di lungomare, come ricorda il sindaco Decaro, è un intervento destinato ad essere esteso sia verso nord, fino al porticciolo, sia verso sud, fino al locale “Ske”. Tuttavia, poiché la costa è interessata da vincoli paesaggistici e archeologici, il Comune è ancora in attesa delle autorizzazioni da parte delle autorità competenti per poter proseguire con la progettazione e l’affidamento dei lavori successivi.

Facendo un salto ideale all’estrema periferia nord del capoluogo, il primo cittadino annuncia poi che «entro la prossima settimana dovrebbe arrivare anche l’ultimo parere della Soprintendenza per il lungomare di Santo Spirito, che andrà in gara nei primi mesi del prossimo anno». Lo stesso Decaro, a inizio gennaio, aveva prospettato la possibile partenza dei lavori entro l’anno, ma a quanto pare anche in questo caso le tempistiche non sono state calcolate – o quantomeno comunicate – nel migliore dei modi.

Promo