Si è spento Pasquale De Nichilo, giovane imprenditore di Molfetta

Ha legato il suo nome a splendide realizzazioni in acciaio donate alla città. Opere che, ora, lo ricorderanno, per sempre, a quanti hanno avuto la possibilità di percorrere con lui un pezzetto di strada. Pasquale De Nichilo, l’artigiano autore della grande Croce che campeggia di fronte al Seminario vescovile in ricordo di don Tonino Bello e della visita del Papa, autore del grande pannello in acciaio che abbraccia l’anfiteatro “Don Tonino Bello” nell’area industriale di Molfetta, del monumento ai Caduti sul mare che si trova a due passi dalla Capitaneria di porto, tra gli esponenti di punta dell’Associzione dell’Area industriali di Molfetta, si è spento, all’improvviso. A cinquant’anni. E’ un dolore immenso. Una grande perdita.

Aveva progetti Pasquale, tanti progetti. Altre opere da realizzare e poi l’apertura di una scuola per insegnare ai giovani a lavorare il ferro, l’acciaio e altri mestieri. Per trasmettere a chi sarebbe arrivato dopo di lui tutto il suo sapere, tutta la sua esperienza. E invece, non ha fatto in tempo. E’ andato via all’improvviso mentre era al lavoro. Al lavoro fino all’ultimo.

Promo