Tpl, a Bari in arrivo 95 milioni per fondi destinati a bus ad idrogeno ed elettrici

Nell’ambito della ripartizione di fondi derivanti dal Pnrr sul trasporto pubblico locale, ieri il governo ha annunciato lo stanziamento di circa 95 milioni di euro per migliorare e incrementare il sistema di trasporto urbano a Bari. I fondi potranno essere utilizzati per l’acquisto di nuovi autobus elettrici o alimentati a idrogeno e l’implementazione delle infrastrutture a essi connesse. Secondo una prima ricognizione effettuata dagli uffici, sarà possibile acquistare oltre 150 mezzi da parte di Amtab e Comune.

Nelle prossime settimane si attendono delucidazioni da parte del ministero delle Infrastrutture per definire le procedure di gara necessarie per l’acquisto dei mezzi. “Se consideriamo che ogni giorno il numero di autobus che esce su strada per coprire il servizio è di circa 140 autobus, utilizzando mezzi a metano e a gasolio, con questa nuova dotazione di veicoli elettrici e a idrogeno, una volta a regime, saremo in grado di coprire l’intero servizio giornaliero con mezzi nuovi e a emissione zero”, commenta il sindaco di Bari, Antonio Decaro aggiungendo che “a questi fondi si aggiungono i 159 milioni con cui il ministero dei Trasporti ha finanziato il nuovo sistema di Brt (bus rapid transit) anch’esso a totale conduzione elettrica. Da qui parte una nuova storia, totalmente green, per la mobilità pubblica a Bari, conclude.

Promo