Arte: scultura su parete Polignano, ‘legame tra mare e terra’

Un pesce spada in alluminio “infilza” la facciata di un edificio nel centro storico di Polignano a Mare, nel Barese, come a voler rappresentare un legame ideale tra mare e terra. 

E’ l’installazione “Esce/spada” dell’artista pugliese Giuseppe Teofilo, inaugurata dall’associazione “FPS Arte e Cultura”.

L’opera, realizzata nel 2016 per “Capri the Island of Art”, poi entrata in una collezione privata di Bari, un omaggio alla città, collocata sulla facciata del nuovo luogo-museo dell’associazione, in via San Benedetto, già animata nelle sue stanze dalle opere dello stesso artista. 

Il progetto prevede la realizzazione di merchandising e multipli ispirati all’intervento, il cui ricavato sarà devoluto a LegaAmbiente Puglia e MareAmico per la salvaguardia della fauna marina e per la pulizia dei fondali. 

“Un pesce-simbolo – spiega Serena Sisto, presidente dell’associazione FPS – che spinto dalla voglia di avventura, di esplorare e conoscere nuovi orizzonti, lascia il mare, realtà a lui cara, e abbraccia la terra, estranea, o meglio la infilza, quasi a voler segnare un legame indissolubile tra questi due mondi così diversi, ma mai così uniti. La terra e il mare, il mare e la terra”.

“La scultura di Teofilo – spiega il curatore Roberto Lacarbonara – alimenta un immaginario remoto e ricorrente, orientato al Mediterraneo e alle sue storie”.

“Esce spada – aggiunge il critico e curatore Christian Caliandro – esce dalla superficie, dalla bidimensione, nella realtà”.

Promo