BariSeranews

“Murgia Incantata”: a Santeramo tornano le magiche emozioni natalizie

304 Visite

La “Murgia Incantata” è un’iniziativa giunta alla sesta edizione: vede una serie di iniziative da realizzare a Santeramo in Colle dal 4 dicembre fino al giorno dell’Epifania con la discesa dei Re Magi.

Inizialmente era organizzata dalla Confcommercio, negli ultimi anni i volontari della Pro Loco, insieme alle scuole, ad altre associazioni come Croce Rossa Italiana e Protezione Civile, con il patrocinio del Comune, e tutti i cittadini che vogliono contribuire all’abbellimento del paese, si stanno occupando di questo avvenimento.

La Pro Loco è un’associazione che si occupa della promozione del territorio, in questo caso di quello santermano.

Tutto questo si fa per sensibilizzare la cittadinanza, soprattutto i giovani, per far loro comprendere che insieme è possibile fare qualcosa di bello per animare la nostra città –  ci spiega la signora Rosa, segretaria della Pro Loco -così quando crescerete sarete cittadini attivi.

L’obiettivo è quello di rendere Santeramo un “BORGO INCANTATO”: si evocano paesaggi fantastici abitati da elfi, schiaccianoci, renne e pupazzi di neve, angeli, luci e musiche meravigliose. Avventura meravigliosa che possiamo vivere, visitando anche la casa di Babbo Natale, all’ interno del Palazzo Marchesale, situato nella piazza principale del paese. Il coro delle classi quinte delle primarie ha allietato i cittadini con canti natalizi nei giorni 18 e 19.

Quest’evento si chiama così, perché la Murgia è l’elemento che caratterizza di più il territorio in cui viviamo. Inoltre, poiché il Natale è un periodo magico, si è voluto unire la tradizione natalizia a quella agroalimentare, con degustazione di prodotti tipici offerti sabato 12 ai turisti curiosi e golosi.

Quella delle BANCARELLE BRILLE è un’iniziativa in cui vengono coinvolti gli artigiani locali: il 12 e il 13, in piazza Garibaldi, in un’atmosfera incantata da luminarie scintillanti e sotto il maestoso albero di Natale, offerto dalle industrie Natuzzi, uomini e donne hanno esposto i loro manufatti natalizi; la sede I.A.T. (Ufficio Informazioni e Accoglienza Turistica) del Comune ha promosso nel territorio l’iniziativa.

Il ricavato delle Bancarelle Brille serve a coprire le spese sostenute e a premiare le tre bancarelle natalizie più belle; il resto dei soldi viene dato alle case di riposo e in beneficienza – questo è quello che ci ha detto il sig. Franco Cacciapaglia, presidente della Pro Loco.

Le strade e le piazzette del paese sono abbellite da angeli, candele, da alberi di cartone e da ferule, da alberi digitali con i QR code contenenti le attività degli alunni delle scuole. Nel Palazzo Marchesale sono esposti i bellissimi presepi realizzati dalle maestre e dagli alunni delle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie.

Coordina il lavoro la signora Angela una volontaria. Ci dice: Si deve valorizzare e riciclare quello che ci offre il nostro territorio come ad esempio le ferule della nostra Murgia e in particolare dobbiamo riciclare gli oggetti che non si possono usare più per farne degli altri nuovi. In poche parole dovremmo sostenere e proteggere l’ambiente.

Angela ci dice che la collaborazione delle Scuole è molto importante perché senza di loro non sarebbe stato possibile realizzare la maggior parte delle attività.

Sicuramente il lavoro fatto dalla Pro Loco è molto faticoso e dispendioso, ma gratificante quando il riscontro della gente è molto positivo. Pensiamo che sia proprio così.

Gaia D’ambrosio con la collaborazione di Diego, Emma, Martina, Antonisia, Stefania, classe V F , II CD “S.F.d’Assisi”, Santeramo in Colle

Promo