Finisce in rissa tra pro e no-vax l’Assemblea dell’Ordine dei Medici a Roma

ROMA – Doveva essere un’ordinaria assemblea per gli iscritti all’Ordine dei medici di Roma, quella prevista domenica 19 dicembre all’Hotel Pineta Palace, in cui il Presidente Antonio Magi avrebbe dovuto dare comunicazioni ai colleghi e approvare il bilancio per il prossimo anno.
Nel corso della mattinata però una quarantina di medici oppositori alla campagna vaccinale, ha fatto irruzione all’assemblea urlando ai colleghi partecipanti parole forti “Buffoni, disgraziati, mafiosi!”.

Stando alla ricostruzione dei fatti, l’assemblea si sarebbe trasformata immediatamente in una bolgia tra medici, a cui sarebbero seguite colluttazioni fisiche, schiaffi e spintoni.

Alcuni dei medici poi, saliti sul palco avrebbero strappato di mano il microfono a chi aveva conferito fino a qualche momento prima, per manifestare il proprio dissenso all’obbligo vaccinale e la relativa sospensione al rifiuto da parte degli stessi nei confronti del siero, accusando altresì il Consiglio dell’Omceo di non aver invece sospeso i medici morosi.

Non è chiaro se l’irruzione fosse stata preventivamente programmata o se si sia trattata di una forte reazione dettata dalla rabbia e dalla frustrazione di chi deve subire conseguenze discutibili, contrarie ai principi Costituzionali.

Tra i partecipanti infatti una Dottoressa del San Camillo-Forlanini ha così replicato:

«Nell’Ordine dei medici ci sono professionisti che non pagano la tassa annuale, ma invece ci si sbriga a sospendere i medici che non sono vaccinati. Per il fatto di non essere vaccinata sono stata demansionata: ora il mio compito è contattare i pazienti per fissare gli appuntamenti sull’assistenza medica».

Sul posto sono intervenuti anche la polizia e alcune pattuglie dei carabinieri, mentre l’assemblea è stata rimandata a data da destinarsi.

Non è chiaro quali siano le conseguenze per i coinvolti nella vicenda, oltre alla denuncia ci sarebbe il rischio di severi provvedimenti disciplinari da parte dell’ordine.

VINCENZO DE MARINO

Promo