Auto elettriche, in arrivo altre 42 colonnine di ricarica a Bari

Cresce la rete di colonnine per la ricarica delle auto elettriche nel capoluogo pugliese. Grazie ad un protocollo d’intesa sottoscritto nei mesi scorsi tra il Comune di Bari e l’azienda Enel X Mobility Hpc Srl, alle 36 postazioni preesistenti se ne aggiungeranno infatti altre 42, che dovrebbero essere operative entro metà del prossimo anno.
Enel X ha già avviato i lavori e sosterrà l’investimento interamente a proprie spese, incassandone gli introiti. L’amministrazione comunale, da parte sua, sta indirizzando la scelta delle nuove ubicazioni attraverso un attento studio delle esigenze di mobilità sul territorio cittadino, che prende finalmente in considerazione anche i quartieri periferici.

Fino a qualche giorno fa, per le strade di Bari erano presenti 36 colonnine della tipologia “pole”, in grado di erogare una potenza di 22 kW e di fornire una ricarica lenta (variabile da 45 minuti a 2 ore in base al tipo di veicolo).
Le 42 nuove colonnine in arrivo sono suddivise in tre tipologie:

  • ulteriori 20 postazioni “pole”;
  • 14 postazioni “pump”, in grado di erogare una potenza di 50 kW e di fornire una ricarica veloce (variabile da 20 a 40 minuti in base al tipo di veicolo);
  • 8 postazioni “Hpc”, in grado di erogare una potenza di 350 kW e di fornire una ricarica ultraveloce (variabile da 10 a 20 minuti in base al tipo di veicolo).

Le colonnine ultraveloci saranno installate in due punti strategici della città: 4 in via Aquilino, nei pressi del comando della Polizia locale, della sede della Regione Puglia e degli uffici Asl, e 4 in via Pietro Sette, dove è in corso un intervento di riqualificazione della strada e dell’area parcheggio adiacente.
Per quanto riguarda le colonnine veloci, 6 sono già state collocate nei giorni scorsi: 2 in viale Einaudi, 2 in via Cacudi (nei pressi del centro polifunzionale della Polizia di Stato) e 2 in viale De Laurentis. Le altre 8 saranno invece ripartite tra via Pappacena, viale Ennio (nei pressi del Policlinico) e piazza Massari; in quest’ultima ubicazione saranno trasferite anche le colonnine oggi presenti su corso Vittorio Emanuele, permettendo così di rettificare la pista ciclabile.
Infine, le colonnine “pole” aggiuntive saranno allocate in piazza Diaz, via Del Turco, park & ride di largo 2 Giugno (in fase di riqualificazione), corso De Tullio, piazza Gramsci, lungomare Nazario Sauro, largo Leopardi e ulteriori ubicazioni ancora da affinare.

«Con l’introduzione sul territorio delle nuove colonnine, saranno complessivamente 78 le postazioni disponibili in città per la ricarica elettrica delle auto. – commenta l’assessore comunale alla Mobilità, Giuseppe Galasso – Nel rispetto del cronoprogramma, entro il primo semestre del nuovo anno stimiamo di poter contare sulla piena attività di tutti i nuovi punti di ricarica. In questo modo cerchiamo di dare un incentivo concreto all’impiego di mezzi sostenibili per gli spostamenti privati, dotando la nostra città di una rete funzionale ed efficace. Per quanto riguarda la scelta dei punti di ricarica, abbiamo analizzato le aree della città con i maggiori flussi di traffico e di maggiore attrattività e interesse, sia centrali sia periferiche, per offrire anche alle migliaia di persone che hanno già fatto la scelta dell’auto elettrica o a coloro che contano di farlo, indipendentemente dal fatto che risiedano in città o meno, la possibilità di ricaricare le loro autovetture con facilità e rapidità».

L’installazione di colonnine di ricarica per le auto elettriche è uno degli obiettivi concordati tra il Comune di Bari ed Enel, con il protocollo d’intesa del 2011, per l’attuazione del progetto europeo “Smart city”, volto a promuovere l’efficientamento energetico e lo sviluppo sostenibile dei centri urbani.

Promo