Orchestra filarmonica pugliese, cambio di programma: le ultime

Cambio di programma di sala per il gran concerto di Capodanno che vedrà in scena l’Orchestra Filarmonica Pugliese. Ad essere eseguite non saranno più le musiche di Franz Lehar, Gioachino Rossini, Giuseppe Verdi, Pietro Mascagni, bensì le musiche del maestro Ennio Morricone. La scelta, come hanno spiegato gli stessi organizzatori, si è resa necessaria per salvare un appuntamento ormai storico che, da anni e proprio per volontà della OFP, accomuna la città di Molfetta a quella di Vienna e Venezia.

Alla luce di una situazione contagi che sta peggiorando di ora in ora  e che sta costringendo tanti colleghi artisti e orchestre di tutta Italia a cancellare le date, ci siamo trovati anche noi dinanzi a un bivio: l’annullamento del concerto o un cambio di programma artistico che ci permetta di essere sul palco – ha detto il direttore artistico Giacomo PiepoliPer ragioni tecniche e di scena, questo programma può essere eseguito con una grossa limitazione dei rischi sia durante le prove per gli artisti sia quella sera stessa alla presenza del pubblico. Ci scusiamo con coloro che avevano già acquistato il biglietto e che si aspettavano le esecuzioni indicate; ma, come detto, si tratta di un modo per salvare la data piuttosto che doverla annullare, garantendo la massima ed estrema sicurezza di tutti”.

Nel dettaglio, il nuovo programma prevedrà la riproposizione del celebre spettacolo di omaggio ad Ennio Morricone, che l’OFP ha portato in scena in tutto lo “stivale” negli ultimi mesi, con i testi e la narrazione di Alessia Garofalo e la voce solista di Antonella Giovine, ma non mancheranno le sorprese!

In ogni caso il concerto con il soprano Luisella de Pietro ed il tenore Leonardo Gramegna è da intendersi solamente rinviato ad un appuntamento particolare e già individuato dalla direzione artistica.

L’evento si svolgerà in assoluta sicurezza e pieno rispetto della normativa anti-contagio da coronavirus; l’accesso sarà riservato a detentori di greenpass rafforzato e mascherina ffp2 e, per scelta organizzativa e per tutelare ulteriormente il pubblico, le vendite dei biglietti saranno fermate al raggiungimento del 70% della capienza.

Promo