Bari. 14enne aggredito in un parco, la madre al sindaco: intensificare i controlli

Il consigliere comunale di Fratelli di Italia a Bari Michele Picaro invierà una lettera alla prefetta del capoluogo Antonia Bellomo per “sensibilizzare le forze dell’ordine a presidiare le aree verdi della nostra città” dopo l’aggressione avvenuta vicino a uno degli ingressi di parco Due giugno ai danni di un 14enne.

A denunciare l’accaduto è tramite social la mamma della vittima in un post pubblicato sulla community del sindaco della città, Antonio Decaro. “In pieno giorno mio figlio, un ragazzino di 14 anni, è stato aggredito e picchiato – scrive la donna – da due delinquenti di poco più grandi di lui all’uscita di parco Due giugno, il nostro parco dove i nostri figli dovrebbero poter giocare con serenità.

Le chiedo di intensificare i controlli in zona per evitare di spegnere la voglia di giocare e vivere la nostra città a tutti quei bravi ragazzi che vivono nel rispetto degli altri e di Bari”.

“Più volte è stato posto l’accento sulla necessità di potenziare la sorveglianza con videocamere e maggiore presenza della polizia locale nei pochi e maltenuti spazi verdi della nostra città per dare l’opportunità ai cittadini di potersi riappropriare di spazi che sono terra di nessuno”, sostiene Picaro evidenziando “l’inerzia e incapacità dell’amministrazione di debellare questi fenomeni che di converso si moltiplicano”.

“Presenterò una missiva al Prefetto di Bari, in attesa che il sindaco Decaro, che detiene tra le tante deleghe anche quella alla polizia locale, si decida, a far presidiare gli spazi verdi dai nostri agenti”, conclude il consigliere comunale.

Promo