BariSeranews

AGIMUS Mola di Bari – Dal 16 gennaio al 20 marzo cinque appuntamenti in musica

99 Visite

Con il jazz di Pasquale Stafano, tra i grandi talenti della scena pugliese, domenica 16 gennaio (ore 19.30) si apre la programmazione invernale dell’Agìmus di Mola di Bari al Teatro Van Westerhout, dove il pianista e compositore foggiano presenta con Giorgio Vendola al contrabbasso e Saverio Gerardi alla batteria il suo più recente progetto discografico, «Sparks», pubblicato dalla prestigiosa Enja Records, l’etichetta tedesca di Matthias Winckelmann che ha appena festeggiato cinquant’anni di attività.

Il calendario di cinque appuntamenti prevede sabato 29 gennaio (ore 20.30) un rendez-vous di grande prestigio con la musica classica e il repertorio da camera, protagonisti la violoncellista americana Lillia Keyes e il pianista e scrittore Domenico Capotorto che, partendo dal suo ultimo romanzo «La pace del lago», tesse una trama sonora e letteraria sull’artista contemporaneo e l’eterno in un recital introdotto dalla musicologa Fiorella Sassanelli.

Il 12 febbraio doppio appuntamento (ore 18 e 21) con la danza contemporanea e l’acclamata RBR Dance Company Illusionistheatre, che presenta lo spettacolo «Boomerang», un viaggio onirico e ipnotico d’impianto multimediale attraverso la storia del genere umano, sin dalla sua comparsa sulla terra, con la regia di Cristiano Fagioli, autore delle coreografie con Cristina Ledri e Alessandra Odoardi.

Un altro concerto «ragionato» nel quale troverà nuovamente spazio la parola è previsto il 5 marzo (ore 21), quando sarà di scena la pianista coreana Ilia Kim in un omaggio a uno dei grandi esponenti del romanticismo musicale al centro del recital «Chopin: i valori traditi e riconquistati», progetto impreziosito dalla voce narrante di Piero Rattalino, tra i più grandi esperti in assoluto del pianoforte e dei suoi illustri interpreti, cui ha dedicato numerosi saggi e libri di successo. Per l’occasione, Rattalino ha pensato il programma del concerto con Ilia Kim, con cui fa coppia anche nella vita, come un dramma breve in otto scene partendo dagli sconvolgimenti provocati dalla pandemia proprio nelle sale da concerto.

Chiusura domenica 20 marzo (ore 19.30) con l’attrice Laura Morante voce narrante nello spettacolo-evento «Memorie» dedicato ad Astor Piazzolla, il padre del «tango nuevo» del quale lo scorso anno si è celebrato il centenario della nascita e del quale nel 2022 ricorre il trentennale della scomparsa. Con la drammaturgia di Marco Fabbri, liberamente tratta dal libro «A manera de memorias» di Natalio Gorin, il recital vede lo stesso Fabbri al bandoneon, lo strumento reso grande da Piazzolla, in trio con Massimo Repellini al violoncello e Stefano Giavazzi al pianoforte.

Biglietti acquistabili online su https://www.associazionepadovano.it/acquisto/. Info e Prenotazioni 368.568412 – 393.9935266

Promo