CGIL Puglia: la scuola in presenza solo con la giusta sicurezza

Dopo due anni di pandemia a scuola è cambiato poco per la sicurezza di lavoratori e studenti. In queste condizioni è meglio una breve sospensione per implementare i cambiamenti necessari e garantire la didattica in presenza tutto l’anno

Siamo ancora alle prese con i soliti problemi: classi sovraffollate, un organico che non è aumentato e anzi ha visto dimezzato quello straordinario previsto lo scorso anno dalle misure aggiuntive straordinarie per l’emergenza Covid, nessun investimento sull’aerazione men che meno per il trasporto dedicato.

Riteniamo che laddove non sussistano condizioni di sicurezza per il personale scolastico e gli studenti, si possa ricorrere a una sospensione delle lezioni in presenza per favorire il completamento delle vaccinazioni per la fascia d’età 5-18 anni – dopo che la Regione Puglia ha ben operato sul programma di vaccinazione del personale scolastico -, favorendo percorsi di tracciamento, distribuzione gratuita di mascherine Ffp2, acquisto di strumenti per l’areazione. Sosteniamo la didattica in presenza ma allo stesso modo la stessa deve essere garantita in totale sicurezza. E chiediamo a tutti di evitare strumentalizzazioni e faziosità su un tema così importante e delicato.

Promo