Il tenore Luciano Lamonarca ha incontrato l’Ambasciatore Maurizio Massari

È un inizio anno definito molto promettente questo 2022.

Il 2021 è stato davvero un anno proficuo, nonostante le tante sfide che molti di noi hanno dovuto affrontare. Ho incontrato tanti nuovi amici ed ho potuto passare dei bei momenti con i miei amici più cari.
Ho avuto l’opportunità unica di incontrare Sua Santità Papa Francesco, il Segretario Generale delle Nazioni Unite António Guterres, due artisti straordinari del calibro del cantante e premio Grammy Jose Feliciano, e del tenore di fama mondiale Andrea Bocelli, e tante altre distinte personalità.

La settimana scorsa ho avuto il piacere di incontrare l’Ambasciatore Maurizio Massari, Rappresentante dell’Italia presso le Nazioni Unite, presso il suo ufficio in New York. La conversazione si è concentrata sin da subito sul ruolo della Missione Italiana nelle Nazioni Unite, e si è parlato anche delle varie proposte di progetti artistici per promuovere la cultura italiana presso l’ONU.

Ho avuto la possibilità di condividere con l’Ambasciatore Massari i numerosi concerti a cui ho partecipato, come artista lirico, tra cui la mia prima esibizione presso l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite, quella dell’Auditorium Dag Hammarskjold, e le numerose iniziative che ho condotto con l’United Nations Academic Impact, e il suo capo, il signor Ramu Damodaran.

L’Ambasciatore Massari ha espresso la sua personale gratitudine per il mio lavoro nel promuovere la cultura italiana sulla scena internazionale, ​ nonché​ per il mio impegno nel promuovere la consapevolezza degli Obiettivi di Sviluppo del Millennio delle Nazioni Unite.​ ​

Ad accompagnarmi c’era Roberto Pellegrini, presidente della National Italian American Foundation. La NIAF è la più grande e principale organizzazione di promozione della cultura italiana negli Stati Uniti. Il Sig. Pellegrini, un diplomatico a pieno titolo, ha avuto anche l’opportunità di condividere con l’Ambasciatore Massari il lavoro che la NIAF svolge sulla scena internazionale.

“Sono molto grato all’Ambasciatore italiano Massari per avermi incontrato.
Per un artista, questi sono dei grandi momenti, perché non solo mostrano apprezzamento per il nostro lavoro e la nostra carriera, ma ci ispirano ad impegnarci sempre di più a favore di un mondo migliore, e per aiutare chi ha bisogno”.

Promo