Antifascismo. A Bari la mostra “Donne Resistenti. 1936-1945”

Approda a Bari, dopo il debutto in Francia, la mostra ‘Donne Resistenti. 1936-1945’. La rassegna sarà inaugurata il 21 gennaio alle ore 17.30 nel Museo Civico di Bari (Strada Sagges 13).

La mostra fotografica e documentaria illustra il ruolo delle donne nella lotta antifascista – opposizione al fascismo in Italia e Germania, guerra civile in Spagna, Resistenza europea – con particolare riferimento a quattro paesi, cui sono dedicate altrettante sezioni della mostra: Spagna, Francia, Germania, Italia. L’associazione nazionale partigiani d’Italia (Anpi) è partner di questo progetto e ha collaborato alla preparazione ed esecuzione della sezione italiana.

All’inaugurazione, il 21 gennaio, intervengono Natalia Marino (Anpi nazionale), Carmen G-Rodeja e Cristina Fiano (Associacion para la recuperacion de la memoria historica-Armh), Valentina Dastoli (referente Armh per l’Italia), Ines Pierucci, assessora alla Cultura del Comune di Bari. Introduce Pasquale Martino, presidente provinciale Anpi Bari.

Nel corso della mostra, che si concluderà il 6 febbraio, saranno organizzati incontri con il pubblico e approfondimenti su figure dell’antifascismo barese. In particolare, si parlerà di Alba De Céspedes, cronista dell’Italia libera, da Radio Bari al congresso del Comitato di liberazione, e di Rita Majerotti, dirigente sindacale e protagonista della difesa della Camera del lavoro di Bari dall’assedio fascista, nel 1922. Un altro incontro sarà dedicato a due donne impegnate nella guerra partigiana: Maria Diaferia di Corato e Cordelia La Sorsa di Molfetta.

Promo