DJOKOVIC E GLI IMMIGRATI CLANDESTINI

Tutti sono felici per l’ ‘ espulsione di Djokovic, avvenuta esattamente sulla base dello stesso principio secondo il quale dovrebbero essere espulsi dall’Italia centinaia di migliaia di irregolari.
Come mai siete felici se viene espulso un ricco e famoso tennista mentre strepitereste se venisse espulso un immigrato clandestino ( esiste ancora questo aggettivo?) nonostante , ripeto, il principio sia esattamente lo stesso?
Perché si tende, a parità di principio giuridico, a essere implacabili con chi ha il privilegio del talento e della ricchezza, comprensivi verso chi pensiamo stia peggio di noi.
Il parametro quindi non è l’ assolutezza del Principio ma la relatività del nostro giudizio.
È il motivo per cui, sinceramente, me ne sto per i fatti miei.

PINUCCIO TARANTINI

Promo