«Il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà», il caffè spirituale di mons. Savino

CAFFÈ SPIRITUALE
MERCOLEDÌ, 02 MARZO 2022
MERCOLEDÌ DELLE CENERI
====☕️====
—–•••—–

«Tu ami tutte le creature, o Signore,  e nulla disprezzi di ciò che hai creato; tu chiudi gli occhi sui peccati degli uomini, aspettando il loro pentimento, e li perdoni, perché tu sei il Signore nostro Dio.» (Cf. Sap 11,24.23.26)

✠ Nel nome del Padre e del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

VANGELO
Il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà.
✠ Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 6,1-6.16-18). In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: «State attenti a non praticare la vostra giustizia davanti agli uomini per essere ammirati da loro, altrimenti non c’è ricompensa per voi presso il Padre vostro che è nei cieli. Dunque, quando fai l’elemosina, non suonare la tromba davanti a te, come fanno gli ipòcriti nelle sinagoghe e nelle strade, per essere lodati dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, mentre tu fai l’elemosina, non sappia la tua sinistra ciò che fa la tua destra, perché la tua elemosina resti nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. E quando pregate, non siate simili agli ipòcriti che, nelle sinagoghe e negli angoli delle piazze, amano pregare stando ritti, per essere visti dalla gente. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu preghi, entra nella tua camera, chiudi la porta e prega il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà. E quando digiunate, non diventate malinconici come gli ipòcriti, che assumono un’aria disfatta per far vedere agli altri che digiunano. In verità io vi dico: hanno già ricevuto la loro ricompensa. Invece, quando tu digiuni, profùmati la testa e làvati il volto, perché la gente non veda che tu digiuni, ma solo il Padre tuo, che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà».

MEDITAZIONE
San Cirillo di Gerusalemme [(313-350)
vescovo di Gerusalemme e dottore della Chiesa]
Catechesi in vista del Battesimo, n° 1, 1.5. 6

La quaresima conduce al battesimo nella notte di Pasqua, per il perdono dei peccati

[« Pentitevi e ciascuno di voi si faccia battezzare nel nome di Gesù Cristo, per la remissione dei vostri peccati” ] Voi che sarete battezzati, siete già discepoli della Nuova Alleanza e partecipi dei misteri di Cristo; già (…) vi siete fatti “un cuore nuovo e uno spirito nuovo”, per la gioia degli abitanti dei cieli. (…) Avete intrapreso un buono e bellissimo viaggio (…): l’unigenito Figlio di Dio vi attende pronto a riscattarvi. “Venite – vi dice – voi che penate sotto il peso del giogo, ed io vi darò riposo” Voi che siete affaticati e oppressi dai vostri peccati, catturati con le funi dei vostri peccati, ascoltate il profeta: “Lavatevi, purificatevi, togliete il male delle vostre azioni”, affinché il coro degli angeli vi canti: “Beato l’uomo a cui è rimessa la colpa, e perdonato il peccato”. (…)

E’ ora il tempo della confessione. Confessa i peccati commessi, in parole e azioni, notte e giorno. Confessati in “questo tempo favorevole” e, “nel giorno della salvezza”, ricevi il tesoro del cielo. (…) Dimentica ogni preoccupazione umana e pensa solo alla tua anima. (…) Abbandona il presente e credi nell’avvenire (…): “Fermatevi e sappiate che io sono Dio”. (…) Purifica il tuo cuore, per ricevere la grazia con più abbondanza; il perdono dei peccati è dato in modo uguale a tutti, ma la partecipazione allo Spirito Santo è accordata a ciascuno secondo la misura della sua fede. Se ti dai poco da fare, riceverai poco. Se lavori molto, il tuo salario sarà grande. (…)

Se ti lamenti di qualcuno, perdona. Ti accosti al battesimo per avere il perdono dei tuoi peccati: bisogna che anche tu sia indulgente coi peccatori.

ORAZIONE
O Dio, nostro Padre,
concedi al popolo cristiano di iniziare con questo digiuno un cammino di vera conversione, per affrontare vittoriosamente con le armi della penitenza
il combattimento contro lo spirito del male. Per il nostro Signore Gesù Cristo, tuo Figlio, che è Dio,
e vive e regna con te, nell’unità dello Spirito Santo,
per tutti i secoli dei secoli.

✠ Il Signore ci benedica, ci preservi da ogni male e ci conduca alla vita eterna. Amen.

******
«Oggi non indurite il vostro cuore,
ma ascoltate la voce del Signore.» (Cf. Sal 94,8ab)
In Cristo Gesù, nostra Speranza, Via, Verità e Vita, sia benedetta questa giornata e buon inizio della Quaresima.
+ don Francesco

Promo